Arte, ad Albissola una personale di Paolo Anselmo

Mostra al Circolo degli Artisti in Pozzo Garitta dal 24 dicembre al 6 gennaio 2020

Albissola Marina | Da martedì 24 dicembre, con inaugurazione alle 17, sarà ospite degli spazi espositivi del Circolo degli Artisti in Pozzo Garitta lo scultore albissolese Paolo Anselmo con una sua personale. La mostra, presente l’artista, si protrarrà fino a lunedì 6 gennaio 2020 ed è visitabile tutti giorni dalle 16 alle 19 o, previo appuntamento al 392 3910945 e 338 6127404.

La sua tecnica e i sui soggetti fanno di Paolo Anselmo, fra gli artisti locali, uno dei più caratteristici e versatili; certamente tra i preferiti di Philippe Daverio e Jean Blanchaert. “L’arte d’oggi – ha scritto di lui Philippe  Daverio – esalta la miseria economica del fare per uscire dalla miseria cerebrale del sentire. I creativi attuali della ricerca sono oggettivamente miserabili nel senso più autentico del termine: non hanno mezzi per grandi studi, per materiali costosi, per trasporti impegnativi, per allestimenti faraonici. Tutta roba quest’ultima dell’epoca appena conclusa nel vortice della catastrofe”. “La scultura di Paolo Anselmo si sviluppa nel più arcaico dei materiali, la terracotta, quella che ha bisogno di poco per diventar eterna, fuoco e calore. Ma è pure questa terracotta un materiale che ha approfittato fino in fondo delle innovazioni tecnologiche d’un secolo appena concluso, generoso di scoperte a tal punto d’aver consentito la crescita fisica degli oggetti, la plasticità delle crete, la follia dei colori e delle invetriature. E lui – secondo Daverio – la follia la sposa senza esitazione, generando mostri e mostriciattoli, esseri marini esistenti solo in fondo alla coscienza ancora non indagata, piccole ipotesi diaboliche che si sprigionano per forza propria”.

Pesce tigre e pesce pirata di Paolo Anselmo

Ultima revisione articolo: