Alassio, sportello di prevenzione e cura delle ludopatie

Formazione e prevenzione al posto di proibi​zionismo e limitazion​i orarie è la formula proposta

Incontro progetto ludopatie ad Alassio

Alassio | Entro la fine dell’anno il Regolamento e nel 2020 dall’accordo sottoscritto tra AS.TRO e il Comune di Alassio via al progetto per la lotta alla dipendenza da G.A.P. Formazione e prevenzione al posto di proibi​zionismo e limitazion​i orarie è la formula proposta da As.Tro, al termine di un lungo e costruttivo confronto che nei giorni scorsi a visto di fronte Raffaele Fasuolo diAstro e Fabio Macheda, Assessore alle Politiche Sanitarie e al Commercio del Comune di Alassio. Nell’occasione sono stati definiti tempi e modalità per l’istituzione dello sportello sanitario per la lotta alla dipendenza da Gioco d’Azzardo Patologico (G.A.P.) uno dei risultati più significativi del dialogo fra l’associazione e l’amministrazione comunale.

“A breve vedrà la luce il documento ufficiale per il lancio dell’iniziativa – ha dichiarato Fasuolo a margine dell’incontro – la pubblicazione del quale è prevista entro la fine dell’anno, con lo sportello operativo all’inizio del 2020. Presso il Comune, opereranno medici destinati all’ascolto dei soggetti con problemi di dipendenza e la funzione del personale sanitario sarà sia preventiva che curativa”.

offertecooponline

“Abbiamo ricevuto i sindacati di categoria (Assotrattenimento e Federazione Tabaccai Italiani) – dichiara Fabio Macheda –  in questi mesi di lavoro alla formulazione del regolamento in esito alla giurisprudenza sui casi e alla circolare recentemente ricevuta dal Ministero che conferma la possibilità, per i Comuni, di imporre uno stop sino a 6 ore per i locali con slot e affini. Volevamo andare però più a fondo al problema e abbiamo avviato una serie di confronti che ci ha portato ad un modello ‘Alassio’ innovativo per tempi e modalità, che prevederà lo stop sino a 6 ore giornaliere ma solo per gli esercenti che non sottoscriveranno la convenzione con l’Ente Locale, necessaria ad attivare lo sportello comunale”.

“Questo consentirà agli stessi esercenti di avere una formazione idonea a conferire supporto psicologico per la gestione della problematica della ludopatia e dei soggetti ludopatici che manifesteranno bisogno di aiuto. L’idea è stata già proposta dal Comune e sottoposta ai locali di Alassio che verranno convocati entro l’anno per conoscere nel dettaglio  i costi del progetto che dovranno sostenere per non incorrere nello spegnimento delle slot.” I costi del servizio saranno infatti a carico degli esercenti del territorio comunale, che intenderanno aderire all’iniziativa. 

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Ultima revisione articolo: