Presidente Mattarella a Genova

Toti: “grati al presidente per la sua grande attenzione al nostro territorio”; “al Presidente Mattarella abbiamo rappresentato i danni provocati dalla straordinaria ondata di maltempo che si è abbattuta sulla nostra regione e insieme la richiesta che abbiamo inoltrato al governo in termini di risorse e di poteri di protezione civile per operare rapidamente”

Incotro a Genova tra Presidente Mattarella, Toti e Bucci

Genova | Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella dopo aver partecipato alla cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2019-2020 dell’Università degli Studi di Parma è arrivato a Genova per Stati Generali della Magistratura e altri incontri istituzionali. In Prefettura c’è stato un colloquio con il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e il sindaco di Genova Marco Bucci.

offertecooponline

“Al Presidente Mattarella – spiega Giovanni Toti – abbiamo rappresentato i danni provocati dalla straordinaria ondata di maltempo che si è abbattuta sulla nostra regione e insieme la richiesta che abbiamo inoltrato al governo in termini di risorse e di poteri di protezione civile per operare rapidamente, oltre all’emergenza aggiuntiva creata dalla chiusura della A26 e dalla riapertura parziale e dall’incertezza che questo proietta sul sistema dei trasporti della Liguria, sia per la sicurezza dei cittadini che per il nodo logistico di Genova”.

“Il Presidente ha ascoltato con molta attenzione – ha detto Toti – E condiviso il fatto che l’ondata di maltempo è stata eccezionale e che servono misure straordinarie e veloci per affrontare i danni avuti dalla popolazione e dalle imprese. Inoltre Mattarella ha detto chiaramente che l’incertezza sulla sicurezza delle nostre autostrade deve essere chiarita nel più breve tempo possibile. Perché questo lancia un’ombra sinistra ed è un danno al sistema Paese”.

“Mattarella – ha proseguito il presidente di Regione Liguria – ci ha assicurato la sua attenzione e il suo intervento se qualcosa non andasse come deve, nei tempi e nei modi corretti, certo che il Governo ci darà le risposte”. Al termine del colloquio Toti ha ringraziato ancora il Presidente della Repubblica per “il segnale importante di attenzione dato alla Liguria, tenuto conto che il Presidente Mattarella è venuto a Genova e in Liguria in pratica una volta ogni tre mesi, negli ultimi anni. A testimonianza della sua grande attenzione nei nostri confronti, ancora da prima del crollo del Morandi. E di questo gli siamo grati”.

Toti al Congresso dell’Associazione Nazionale Magistrati

“Quando fu scelto di celebrare in questo teatro il vostro congresso, questa regione viveva già un’emergenza importante: quella legata al crollo di Ponte Morandi”, ha esordito il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti nel saluto istituzionale in apertura del Congresso dell’Associazione Nazionale Magistrati, che si tiene a Genova da oggi a domenica. “In queste ore si è aggiunta un’altra emergenza: il maltempo, che ha flagellato il nostro territorio come molti altri nella nostra penisola, anche se qui si aggiunge a un’incertezza che nasce da quel giorno del Ponte Morandi e continua ancora oggi, legata alla insicurezza delle nostre infrastrutture. Tutto questo produce una generalizzata paura nella popolazione: ospitare i rappresentanti dello Stato in questi tre giorni è un segno importante di vicinanza e il simbolo che le vicende liguri sono in qualche modo lo specchio di tante vicende italiane”.

“Ringrazio il Presidente della Repubblica per essere tornato da noi, lo ha fatto molte volte nel corso degli ultimi mesi, ed è per noi segnale di vicinanza di tutta la nazione. Alla politica ora spetta di ripristinare le normali condizioni di vita in questa terra, e lavorare perché quanto abbiamo passato non accada più. Alla Magistratura – e ringrazio i magistrati del Tribunale di Genova che con grande misura stanno affrontando inchieste importanti per l’Italia, fondamentali perché da quella giustizia deriva la prospettiva di futuro di questa terra – un grazie per il lavoro che sta svolgendo, a volte anche di supplenza di altri”, ha continuato Toti. “Mi auguro che da questi tre giorni di lavoro esca rafforzata quella potestà della legge cui tutti siamo sottoposti e che è l’unico elemento in grado di dare un po’ di certezza ai cittadini, certezza di cui abbiamo tutti bisogno”, ha concluso il Presidente Toti.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Ultima revisione articolo: