Regione Liguria, Pastorino (Linea Condivisa): “Toti, il trasformista”

“Tutto e il contrario di tutto, per il consenso. Oggi lo ritroveremo anche fra le Sardine?”

Gianni Pastorino

Genova | Critiche e polemiche da parte del consigliere capogruppo Regionale di Linea Condivisa, Gianni Pastorino, rivolte al presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, definito come un “trasformista” sul palcoscenico mediatico.

offertecooponline

«Il Presidente della Regione Toti – dichiara in una nota il consigliere Pastorimo – è veramente un mago: indossa la felpa della FIOM quando affronta il caso ILVA, salvo poi criticare la stessa FIOM quando si interessa di altre crisi aziendali. In un afflato di ritrovato liberalismo definisce il suo movimento Cambiamo! “la sinistra del centrodestra”, salvo poi appoggiare in tutto e per tutto i diktat di Salvini, fino a diventarne il uso più stretto alleato. In varie comparsate televisive minimizza i mutamenti climatici, ma appena può beatifica i movimenti ambientalisti, soprattutto in occasione delle grandi manifestazioni di piazza».

«Si scopre fiero avversatore dei concessionari autostradali – prosegue Pastorino – quando cade il ponte sulla A6, dopo aver flirtato per 15 mesi proprio con i concessionari a seguito del crollo di ponte Morandi. Accompagna l’Assessore Viale in ogni mirabolante inaugurazione, magnificando la sanità ligure, ma non si accorge che il report di Fondazione GIMBE assegna alla Liguria l’ultimo posto tra le regioni del nord (escluse quelle a statuto speciale) nell’assolvimento dei LEA».

«Insomma come Woody Allen in “Zelig”, Toti vuole essere buono per tutte le stagioni. Vuole piacere a tutte e tutti. Il vero leader liquido che si insinua in ogni dove, adattandosi ad ogni critica, disagio, movimento. Magari questa sera, con un colpo di teatro, ce lo ritroveremo anche fra le sardine a contestare i populismi e i sovranismi, a caccia di qualche consenso, senza neanche aver letto il manifesto dell’iniziativa». Conclude il capogruppo di Linea Condivisa Gianni Pastorino.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Ultima revisione articolo: