Borgio Verezzi: antichi miti e linguaggi moderni nella rassegna Teatro Ragazzi

Sspettacoli per tutti i gusti in programma per la nuova stagione di Teatro Ragazzi firmata I.So. THeatre, con un cartellone di nove appuntamenti

I musicanti di Brema

Borgio Verezzi | Da domenica 8 dicembre 2019 fino al 28 marzo 2020, al Teatro Gassman di Borgio Verezzi famiglie e bambini alla scoperta di storie, novelle, tradizioni natalizie, favole e romanzi. Tra antichi miti e linguaggi moderni, umorismo e drammaticità: spettacoli per tutti i gusti in programma per la nuova stagione di Teatro Ragazzi firmata I.So. THeatre, con un cartellone di nove appuntamenti ideato e curato da Luca Malvicini, in collaborazione con il Comune di Borgio Verezzi.

offertecooponline

La stagione aprirà domenica 8 dicembre, alle ore 17, con “I Musicanti di Brema”, spettacolo a cura del Teatro dell’Erba Matta tratto dalla celebre favola dei fratelli Grimm e riadattato da Daniele Debernardi. «Una storia immaginaria per raccontare a suon di musica ‘il nostro presente e i nostri possibili futuri’, per imparare a conoscere gli strumenti e i diversi generi musicali e ‘per trasmettere alle nuove generazioni il fascino della scoperta, della solidarietà, il valore del viaggio e il senso dell’amicizia’.» Sul palco tante musiche originali suonate e interpretate da Daniele Debernardi e arrangiate da altri artisti di fama nazionale come Riccardo Zegna, Johanna Rimmel, Fabio Biale, Federico Perrone, Sergio Babboni.

Domenica 29 dicembre alle ore 17, protagonista sul palco del Teatro Gassman sarà Marco Randellini insieme alla compagnia del Cerchio Tondo con “Albero” e “Storie di Natale”, uno spettacolo che immergerà il giovane pubblico in tempi lontani, nel magico mondo di un albero attraverso miti straordinari, burattini, marionette e cantastorie. «Un’occasione per rivivere ‘un’ epoca in cui le piante venivano considerate la manifestazione più immediata e concreta della divinità. Alle piante gli uomini si rivolgevano per chiedere protezione e conforto, intorno ad esse fiorivano miti straordinari, che toccavano i cuori e rasserenavano gli animi.A ciascuna specie, a ogni albero venivano attribuite caratteristiche particolari, perché in ciascuno di essi il mistero della natura e quello del divino trovavano un diverso equilibrio’.» Ad accompagnare lo spettacolo, non mancheranno inoltre alcune storie natalizie.

Domenica 5 gennaio 2020, sempre alle ore 17, i riflettori saranno puntati nuovamente su un grande classico, “Peter Pan” messo in scena dalla compagnia del Teatro dell’Erba Matta. Lo spettacolo, incentrato sulla tematica dell’eterna giovinezza, riprodurrà fedelmente l’opera di J.M. Barrie in un ambiente geometrico ricco di parallelepipedi che si spostano, si aprono e si chiudono su se stessi, offrendo al pubblico una serie di visioni di immagini in continuo cambiamento. Un’opera a metà strada tra comicità e poesia, con protagonisti una serie di pupazzi stravaganti: si passerà dallo spagnolo e spavaldo Capitan Uncino a pirati che parlano in dialetto piemontese. Lo spettacolo è adatto ad un pubblico di famiglie, per i bambini è consigliato dai 4 anni in su.

Sabato 18 gennaio 2020, alle ore 21, sarà uno spettacolo dal sapore “piratesco” a depredare di risate il pubblico del Teatro Gassman. Sul palco Salvatore Stella e la compagnia sanremese dei Millecolori con “Tutti all’arrembaggio… pirati”, uno spettacolo di animazione, comico, ricco di spunti di riflessione e dedicato a tutta la famiglia. «La storia vedrà protagonista un vascello di pirati che aggirandosi per il litorale ligure deciderà di attraccare nella baia di Ospedaletti per portare un po’ di sana allegria.»

Pupazzi, comicità e tante canzoni, saranno invece gli ingredienti de “Il lupo e i 7 capretti”, protagonisti indiscussi della serata di sabato 15 febbraio sul palcoscenico del Teatro Gassman, a partire dalle ore 21. Una messa in scena a cura del Teatro dell’Erba Matta di e con Daniele Debernardi, con momenti esilaranti e poetici. Ispirandosi alla famosa storia dei fratelli Grimm, ne preserva il carattere originale seppur adattandola alla realtà dei giorni d’oggi. L’opera vuole infine porre l’accento su una riflessione: ‘quali siano gli strumenti più adeguati oggi per affrontare le paure e le opportunità dell’inevitabile approccio con lo sconosciuto’.

Sabato 29 febbraio 2020, sempre alle ore 21, andrà in scena “L’armadio della zia”, uno spettacolo realizzato dal Teatro del Corvo, scritto e interpretato da Damiano Giambelli. Un insolito armadio ricco di ante e cassetti si trasforma in un contenitore non solo di calze di ogni tipo ma anche di storie e personaggi. Qui la zia Egeria, proprietaria del curioso mobile e protagonista della storia, aprirà ogni antina del suo armadio per mostrare la sua collezione di calze e far conoscere i fantastici personaggi che lo popolano.

Il cartellone di teatro ragazzi proseguirà sabato 14 marzo 2020, alle ore 21, con “La valigia del Mago”, spettacolo di magia a cura del Teatro dei Millecolori. Un mix di magia e comicità ricco di gag che vedrà sul palco Salvatore Stella, in arte Sasà, in un lungo susseguirsi di esilaranti illusioni che coinvolgeranno grandi e piccoli al ritmo di sketch.

Venerdì 6 marzo, alle ore 21, spazio alla prosa con lo spettacolo “Il Fu Mattia Pascal”, a cura del Teatrolieve. Giovanni Mongiano, attore, drammaturgo e regista italiano, vestirà i panni del celebre Mattia Pascal «per ripercorrere in un affascinante monologo i tratti salienti del romanzo pirandelliano. Lo spettacolo, fuori abbonamento, è dedicato ai ragazzi dagli 11 anni in su, offrendo una serie di spunti di riflessione importanti e di attualità come il tema della doppia personalità o delle maschere.»

La stagione di Teatro ragazzi del Teatro Gassman di Borgio si concluderà in bellezza sabato 28 marzo, sempre alle ore 21, con “Il Pifferaio di Hamelin” del Teatro dell’Erba Matta. Un’opera di teatro d’attore e pupazzi di e con Daniele Debernardi, per far scoprire ai più piccoli una delle più celebri fiabe dei fratelli Grimm, raccontata da un magico cantastorie mentre sfoglia le pagine di un grande libro tridimensionale.

“I giovani oggi – dice il Sindaco Renato Dacquino – passano la maggior parte del loro tempo fra le mura domestiche, attaccati a Tv, cellulari e tablet che dovrebbero connetterli con il mondo e invece li isolano e li impigriscono, chiudendoli sempre più nel loro guscio… e molti adulti fanno lo stesso, diventando “cattivi esempi” …anche per questo le comunità sono sempre meno vive, perché si sostituisce l’esperienza e l’incontro con qualcosa di virtuale, sintetico, che impoverisce anziché arricchire. Il teatro e lo spettacolo dal vivo, al contrario, ci spingono fuori di casa, ci fanno incontrare gli altri, ci fanno vivere un’esperienza emozionale insegnandoci l’empatia e la comunicazione. E’ importante coltivare la passione per il teatro fin da bambini e per questo è necessario creare occasioni speciali pensate per i più piccoli e le loro famiglie, perché solo promuovendo la cultura teatrale e artistica in tutte le fasi della vita avremo un reale ritorno culturale e sociale – e non solo – per le nostre comunità. Borgio Verezzi, “Paese del Teatro”, con il suo prestigioso Festival estivo, non può che accogliere con gioia la notizia della stagione di Teatro Ragazzi organizzata da I.So THeatre nel Gassman, iniziativa che ben si allinea con gli altri progetti sostenuti dal Comune per promuovere la formazione giovanile, come le attività e i corsi curati dalla Compagnia del Barone Rampante, i laboratori teatrali scolastici e la Rassegna Regionale di Teatro della Scuola Ragazzi sul Palco. Si lavora tutti insieme per un unico obiettivo: il Teatro e lo spettacolo dal vivo come esperienza vissuta e condivisa, a tutte le età, a partire dai più piccoli, per recuperare umanità, cultura e condivisione sociale.”

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Ultima revisione articolo: