Preoccupazione Confartigianato, viabilità al collasso e imprese danneggiate

Con la frammentazione della viabilità che lascia alcune aree quasi isolate le imprese locali temono il conseguente calo fisiologico del lavoro; ad esso si aggiungono i danni a laboratori, magazzini e attrezzature a causa di allagamenti e smottamenti

Giancarlo Grasso

Savona | I gravi eventi meteorologici preoccupano Confartigianato Savona che raccoglie le segnalazioni degli associati. “Con la frammentazione della viabilità che lascia alcune aree quasi isolate, infatti, le imprese locali temono il conseguente calo fisiologico del lavoro. Ad esso si aggiungono i danni a laboratori, magazzini e attrezzature a causa di allagamenti e smottamenti. I nostri uffici presenti sulla provincia stanno ricevendo dalle imprese numerose segnalazioni di danneggiamenti causati dagli eventi di questi giorni”.

offertecooponline

“È notizia recente l’attivazione di un sistema di segnalazione danni che territorialmente farà capo alle Camere di Commercio” commenta Confartigianato “Le imprese potranno segnalare e quantificare i danni causati dagli eventi calamitosi, per poi accedere a uno stanziamento per il risarcimento dei danni subiti. È importante, quindi, che, in questa fase, venga raccolto tutto il materiale necessario ad attestare lo stato e il danno subito anche con il supporto di fotografie. Una volta noti i termini e i tempi di presentazione, ci attiveremo per informare e supportare le imprese nell’ istruire la pratica.”

Parallelamente, anche l’ente bilaterale dell’artigianato Ligure (EBLIG) di cui Confartigianato fa parte, mette a disposizione degli artigiani Incentivi a favore delle imprese colpite da eventi eccezionali e calamità naturali con un contributo che sarà il 20% del danno subito fino a un massimo di 10.000 €. “Il nostro territorio si è dimostrato fragile e necessita di interventi veloci e incisivi. Chiediamo alle istituzioni misure urgenti a sostegno della nostra economia e dell’ occupazione e una concreta presa in carico volta a prevenire i rischi che la nostra provincia corre in tema di sicurezza ambientale” conclude il Presidente di Confartigianato Giancarlo Grasso.

Ultima revisione articolo: