Albenga, attive procedure per danni maltempo

Sono state attivate le procedure di segnalazione anche per i danni subiti ai beni privati; disponibile la modulistica; la scadenza per la presentazione della segnalazione è fissata per il giorno lunedì 30 dicembre 2019

Stemma del municipio all'entrata del Palazzo comunale di Albenga

Albenga | Il Comune di Albenga informa che, a seguito degli eventi calamitosi avvenuti nelle giornate del 23 e 24 Novembre 2019, sono state attivate le procedure di segnalazione dei danni subiti ai beni privati. Sul sito del Comune e su quello della Regione Liguria sono scaricabili i modelli di segnalazione danno. Le segnalazioni devono essere trasmesse entro 30 giorni dall’evento; la scadenza per la presentazione della segnalazione è fissata per il giorno lunedì 30 dicembre 2019. Per ulteriori chiarimenti e informazioni si può contattare l’Area Pianificazione e Sviluppo Infrastrutturale – U.O. Servizio LL.PP. al numero 0182/562246

Riepilogo della modulistica

  • I MODELLI RELATIVI ALLE SEGNALAZIONI DI DANNI SUBITI A BENI PRIVATI (Modello D – allegato 2) si dovranno consegnare presso il Comune nel cui territorio è avvenuto il danno, la compilazione (Istruzioni Modello D0 – allegato 3) è di competenza del privato.
  • I MODELLI RELATIVI ALLE SEGNALAZIONI DI DANNI SUBITI DAL COMPARTO AGRICOLO (Modello E – allegato 4) si dovranno consegnare presso la Regione Liguria – Ispettorato Agrario di Savona.
  • I MODELLI RELATIVI ALLE SEGNALAZIONI DI DANNI SUBITI DALLE ATTIVITA’ ECONOMICHE DIVERSE DALL’AGRICOLTURA (Modello AE – allegato 5) si dovranno consegnare alla Camera di Commercio competente per territorio.
  • Le persone giuridiche diverse dalle imprese che perseguono scopi di natura sociale, cioè Associazioni, Fondazioni, Enti anche religiosi, dovranno invece segnalare i danni occorsi tramite la presentazione del modello D.
  • Link per scaricare i modelli: Pagina dedicata nel sito istituzionale del Comune di Albenga oppure Pagina dedicata nel sito istituzionale di Regione Liguria
offertecooponline

Ultima revisione articolo: