Savona, memoria individuale e collettiva: “I senza memoria”

La Fondazione Nuto Revelli di Torino viene a Savona nell'ambito delle celebrazioni per i 100 anni dalla nascita di Nuto Revelli per parlare della memoria individuale e collettiva in Italia dal fascismo a oggi

La persistenza della memoria

Savona | “I senza memoria. La memoria individuale e collettiva ieri e oggi in Italia”. Mercoledì 13 novembre alle ore 18 presso la Libreria Ubik di Savona ci sarà una discussione intorno al libro di Geraldine Swarz, a cura della Fondazione Nuto Revelli di Torino e dell’Associazione Culturale La Via delle Arti, nell’ambito delle celebrazioni per i 100 anni dalla nascita di Nuto Revelli. All’incontro, introdotto da Renata Barberis, parteciperanno Beatrice Verri (direttrice della Fondazione Nuto Revelli” e la storica Flavia Cellerino.

offertecooponline

Il libro affronta temi sulla memoria individuale e collettiva affini a quelli a lungo analizzati da Nuto Revelli. «Germania, Italia, Austria, Francia sono i paesi in cui la rielaborazione critica delle responsabilità su fascismo e nazismo, fino agli anni ’60, è stata carente, in cui hanno avuto la meglio i «senza memoria». Non a caso -questa la tesi centrale e attualissima del libro- questi stati sono tra i primi ad apparire oggi particolarmente esposti al populismo e al sovranismo, a tollerare e fomentare il razzismo e a propugnare una concezione antidemocratica della vita politica».

«La “mancanza di memoria” è evidente nelle strategie politiche della Germania nel dopoguerra, dove in molti ambiti della vita pubblica si tollerò la presenza di importanti personaggi del regime hitleriano. Ma l’analisi riguarda anche l’Italia, dove per decenni c’è stato in Parlamento il Movimento sociale italiano; l’Austria, sempre ben attenta a negare l’entusiasmo con cui Hitler e le sue truppe vennero accolti il giorno dell’Annessione; o la Francia, in cui il governo di Vichy dava la caccia agli ebrei.»


IN BREVE | La Fondazione Nuto Revelli di Torino viene a Savona nell’ambito delle celebrazioni per i 100 anni dalla nascita di Nuto Revelli per parlare della memoria individuale e collettiva in Italia dal fascismo a oggi. “I senza memoria. La memoria individuale e collettiva ieri e oggi in Italia”: mercoledì 13 novembre alle ore 18 presso la Libreria Ubik di Savona ci sarà una discussione intorno al libro di Geraldine Swarz.


Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Ultima revisione articolo: