Spiaggiamento di cetacei lungo la costa ligure

Interrogazione in Regione sulle analisi macro e microscopiche effettuate sugli esemplari di cetacei spiaggiati e recuperati nel 2019 in Liguria

stenelle nel mar ligure

Savona / Genova | Oggi in Consiglio regionale Marco De Ferrari (M5S) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dai colleghi del gruppo in cui ha chiesto alla giunta i dati delle analisi macro e microscopiche effettuate sugli esemplari di cetacei spiaggiati e recuperati nel 2019 in Liguria; i tabulati storici delle specie di cetacei recuperate e analizzate negli anni 2016,2017, 2018 ciascuna delle quali corredata dalle cause di decesso e, infine, ha chiesto alla giunta, una volta rese note le analisi e sentite le autorità competenti e gli Enti coinvolti, di verificare se questi decessi possono essere dovuti a fattori o concause di stress ambientale legati all’inquinamento dei nostri mari nella vicinanza delle coste.

L’assessore alla sanità Sonia Viale ha garantito l’interesse e l’attenzione della giunta e dell’Istituto Zooprofilattico sullo spiaggiamento di cetacei lungo la costa ligure. Viale ha rilevato che i casi sono in numero contenuto e, dunque, non possono essere rappresentativi di una criticità di sistema rilevante. «Il numero esiguo di capi fino ad oggi analizzati e la mancanza di dati certi sull’inquinamento meritano ulteriori approfondimenti ed è per questo che il centro nazionale di riferimento per i mammiferi spiaggiati, – ha aggiunto – è impegnato a livello nazionale e internazionale a studiare le eventuali connessioni». Secondo l’assessore anche il Mar Ligure, dunque, deve essere oggetto di studio.


IN BREVE | Oggi in Consiglio regionale Marco De Ferrari (M5S) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta dai colleghi del gruppo in cui ha chiesto alla giunta i dati delle analisi macro e microscopiche effettuate sugli esemplari di cetacei spiaggiati e recuperati nel 2019 in Liguria.