Savona, con la cultura non si mangia (falso!)

Di questo si parlerà mercoledì 30 ottobre ore 17 in Sala Rossa del Comune durante l'incontro – a cura dell'Associazione Amici del San Giacomo e della libreria Ubik – con la scrittrice Paola Dubini

Savona luoghi di cultura

Savona | Non è vero che “la cultura non serve, interessa a pochi, non ha mercato, non rende, non paga”. La docente alla Bocconi di Economia Paola Dubini lo dimostra con cifre, fatti e argomenti a proposito di libri e di musei, di teatro e di cinema, di musica, arte e patrimonio storico, dimostrando che realtà e nicchie culturali, a Savona come in Italia, possono generare reddito di impresa a medio termine.

Clicca l'offerta!

Per tutti gli ordini superiori a 60€, ricevi una pochette rosa in similpelle in omaggio - SOLO ONLINE (offerta valida fino al 14/11/2019)

Di questo si parlerà mercoledì 30 ottobre ore 17 in Sala Rossa del Comune di Savona durante l’incontro – a cura dell’Associazione Amici del San Giacomo e della libreria Ubik – con la scrittrice Paola Dubini che presenterà il suo libro “«Con la cultura non si mangia» Falso!” (Laterza); moderatrice dell’incontro sarà la giornalista Silvia Campese.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

“Visto che la cultura viene reputata spesso materia per anime belle, può essere quindi utile questo saggio che sfata un po’ di luoghi comuni attraverso i dati: primo fra tutti che la cultura non sia un motore di sviluppo economico. Se i monumenti le opere d’arte fossero risorse come il petrolio, sarebbero innanzitutto non rinnovabili e destinate ad esaurirsi. E invece è esattamente il contrario: per il solo effetto dello scorrere del tempo la consistenza fisica del patrimonio cresce”. 

Ci sono molte analogie con la situazione savonese, proseguono gli organizzatori dell’incontro, “dove diversi patrimoni artistici non sono valorizzati adeguatamente, ma dove soprattutto viene lasciato alla rovina (tra l’indifferenza delle amministrazioni comunali succedutesi) il convento di San Giacomo, l’unico edificio religioso medievale sopravvissuto ai genovesi, a Napoleone e a varie guerre, e nel contempo polo culturale di riferimento per Papi e Re”. L’antico convento del San Giacomo in abbandono, uno dei più famosi Cenacoli vinciani al mondo non accessibile al pubblico, le difficoltà a erigere una statua per l’ex Presidente Pertini, la mancanza di fondi e di idee per iniziative culturali; e dunque resta aperta anche la domanda: “perché a Savona non si riesce a ‘mangiare’ con la cultura?”.


IN BREVE | Non è vero che “la cultura non serve, interessa a pochi, non ha mercato, non rende, non paga”. Di questo si parlerà mercoledì 30 ottobre ore 17 in Sala Rossa del Comune di Savona durante l’incontro – a cura dell’Associazione Amici del San Giacomo e della libreria Ubik – con la scrittrice Paola Dubini che presenterà il suo libro “«Con la cultura non si mangia» Falso!” (Laterza); moderatrice dell’incontro sarà la giornalista Silvia Campese.


Clicca l'offerta

In promozione. Tempo di decorare! Luci e decorazioni natalizie per il tuo albero e la tua casa

Ultima revisione articolo: