Liguria, anagrafe digitale delle persone disabili

Tosi: "Organizzare un nuovo censimento, in formato digitale, con cui poter conoscere il numero aggiornato e attendibile delle persone disabili residenti in Liguria"

Fabio Tosi

Savona / Genova | È stata approvata all’unanimità oggi in Consiglio regionale la mozione 245 presentata da Fabio Tosi (M5S) e sottoscritta dai colleghi del gruppo, che impegna la giunta a istituire un gruppo di lavoro costituito dalle parti interessate, fra cui AliSa, le Asl e l’Inps, per armonizzare e condividere i flussi informativi relativi alle persone con disabilità. L’utilizzo dei dati deve avvenire in forma aggregata e anonima e da parte di istituzioni terze. Nel documento si rileva che manca un servizio specifico per quanto concerne l’anagrafe digitale che – si legge – consentirebbe un’efficiente organizzazione del sistema di programmazione regionale degli aspetti sociali, socio-sanitari e sanitari delle persone disabili. Negli anni 1999-2000 la ASL 4 effettuò un censimento dei disabili residenti che risulta tuttora l’unico a livello nazionale.

RobertoMichels

“Organizzare un nuovo censimento, in formato digitale, con cui poter conoscere il numero aggiornato e attendibile delle persone disabili residenti in Liguria, focalizzandoci anche sui loro bisogni sociali, sanitari e socio-sanitari, è vitale per poter predisporre una corretta programmazione degli interventi sociali”, spiega Tosi. “Plaudiamo all’esito odierno: ora ci si metta al lavoro per perfezionare uno strumento che potrà, non appena completato, rispondere concretamente alle esigenze dei cittadini basandosi su dati reali e non teorici”, concludono i portavoce pentastellati a fine votazione.

Ultima revisione articolo: