Credito, mesi difficili per le piccole imprese liguri

Si accentua il calo dei prestiti alle micro e piccole imprese liguri a giugno 2019

fogli di lavoro in ufficio

Savona / Genova | Si accentua il calo dei prestiti alle micro e piccole imprese liguri a giugno 2019. Osservando gli ultimi dati Banca d’Italia, elaborati dall’Ufficio studi di Confartigianato, in Liguria il trend di credito erogato a giugno diminuisce del 3,5% rispetto allo stesso mese del 2018, aggravandosi di 0,3 punti base anche rispetto al valore di marzo 2019 (pari a -3,2%). Guardando invece l’andamento dei prestiti al totale delle imprese liguri, la riduzione è stata del 4,8% a giugno 2019, contro il -2,7% di marzo 2019. Un gap notevole, pari a 2,1 punti base.

offertecooponline

Una riduzione, quella registrata a giugno in Liguria, più accentuata rispetto al trend nazionale sulle micro e piccole imprese, che si attesta sul -2,7%. Anche in questo un calo leggermente più intenso rispetto a quello di marzo 2019, pari a -2,3% (un gap di 0,4 punti base). Per quello che riguarda l’andamento del credito erogato verso il totale delle imprese, in Italia è pari al -0,7% a giugno 2019, quasi in linea con il -0,6% di marzo 2019.

I dati posizionano la Liguria al 14esimo posto in classifica, per quello che riguarda il trend delle micro e piccole imprese, e ben al 19esimo posto considerando il totale delle aziende del territorio. Guardando proprio la graduatoria regionale, il Nord-Ovest risulta la macroarea in maggiore difficoltà (con qualche eccezione), a differenza del Centro-Sud e delle Isole: ai primi posti Lazio (-0,4%), Calabria e Sardegna (-0,5%) e Campania (-0,6%) per ciò che riguarda il credito erogato alle piccole imprese a giugno 2019. Fanalini di coda Friuli Venezia Giulia (-4,9%), Valle d’Aosta (-4,3%) e Veneto (-4,2%).

L’andamento dei prestiti verso il totale delle imprese vede invece sul podio Provincia autonoma di Bolzano (+4,2%), Lazio (+3,3%) e Friuli Venezia Giulia (+3,1%), uniche positive insieme alla Basilicata, al quarto posto con un +0,8%. Tra le situazioni peggiori quelle di Valle d’Aosta e Provincia autonoma di Trento (-5,6%), Liguria (come detto, -4,8%) e Umbria (-3,1%).

«Micro e piccole imprese liguri ancora in forte difficoltà: l’erogazione del credito resta un tasto dolente, nella nostra regione così come in buona parte d’Italia e in particolare del Nord – commenta Giancarlo Grasso, presidente di Confartigianato Liguria – Situazione aggravata spesso anche dalle “discriminazioni” sull’applicazione dei tassi d’interesse, che per le micro e piccole imprese sono in molti casi superiori rispetto a quelli chiesti alle medio-grandi, pur in presenza di minor rischio». Gli ultimi dati disponibili indicano nel Nord-Ovest un tasso del 6,62% pagato in media dalle piccole imprese. Tasso che stacca di ben 335 punti base quello applicato alle medio-grandi.


IN BREVE | Si accentua il calo dei prestiti alle micro e piccole imprese liguri a giugno 2019. Una riduzione, quella registrata a giugno in Liguria, più accentuata rispetto al trend nazionale sulle micro e piccole imprese, che si attesta sul -2,7%. I dati posizionano la Liguria al 14esimo posto in classifica, per quello che riguarda il trend delle micro e piccole imprese, e ben al 19esimo posto considerando il totale delle aziende del territorio.


Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Ultima revisione articolo: