Alassio, incontro tra Assoristobar e Comune

Numerosi i temi portati al tavolo che saranno anche oggetto dell'incontro con gli associati presso la Confcommercio il 23 ottobre prossimo.

Piazza ed entrata del Comnune di Alassio

Alassio | Un “incontro cordiale”, richiesto dall’Assoristobar all’amministrazione comunale di Alassio per sottoporre alcune tematiche di particolare interesse. Si è svolto ieri pomeriggio, presso la Sala Carossino del Comune alla presenza del direttivo di Assoristobar e, per quanto attiene l’amministrazione, gli assessori Battaglia, Giannotta, Macheda e Mordente, il dirigente del II Settore Alfredo Silvestri e il funzionario al Commercio e Turismo, Emilio Bonifazio.

I temi all’ordine del giorno erano il conferimento dei rifiuti, la regolamentazione in tema Dehors e ZTL, l’animazione e i mercatini natalizi, la Festa patronale di S. Ambrogio edizione 2020, una giornata di Street Food ed eventi di spettacoli collegati in occasione di Halloween e la questione dell’erosione del litorale.

L’assessore all’Ambiente Giacomo Battaglia spiega quelle che saranno le linee guida della raccolta differenziata secondo la nuova gestione in house providing di Sat. “Dal 1° novembre al 31 dicembre Sat adotterà le stesse modalità dell’uscente Alassio Ambiente predisponendo un progetto che, eliminando la disparità di conferimento tra utenti a monte e a valle della ferrovia, dovrà prevedere una decina circa di isole ecologiche, interrate di nuova generazione, posizionate in zone strategiche della città. Tendenzialmente non si prevede il porta a porta. Anche per le utenze non domestiche sarà verificata la possibilità di conferimento alle isole ecologiche in orari prestabiliti, compatibili con gli orari dell’utenza.

L’Associazione richiede infatti un ampliamento della fascia oraria di conferimento dell’umido e dell’indifferenziata, che sia compatibile con gli orari del servizio e, laddove non fosse possibile conferire all’isola ecologica, viene richiesta la possibilità di poter disporre di spazi appositi dove posizionare i cassonetti  per lo stoccaggio provvisorio di cassonetti”.

 n tema di rifiuti viene naturale parlare di Tari. L’assessore Mordente a spiegare come, sulla base delle segnalazioni pervenute da Assoristobar circa la possibilità di un’ulteriore diversificazione delle categorie ai fini tariffari, “verrà nuovamente richiesto l’intervento del Prof. Ferrari. Il primo step di aggiornamento di coefficienti e categorie avviato lo scorso anno infatti deve completarsi anche con le nuove ulteriori normative e, come annunciato in allora dal Sindaco Melgrati, con la messa a norma delle eventuali premialità (raccolta differenziata – cosap – pubblicità). Premialità – ha precisato la stessa assessore Mordente – che dovranno essere inserite in un bilancio di previsione su cui in questo momento grava la vertenza da circa 2 mln di euro di Alassio Stadio Parking, ben illustrata dall’assessore Giannotta”.

Sul tema dei dehors, mentre viene rilevato come la disciplina del nuovo regolamento comunale corrisponda alle esigenze dei consociati, con la richiesta di applicazione di deroghe per un ulteriore ampliamento delle fasce orario di utilizzo dei dehors stagionali, “qualche difficoltà in più emerge nel confronto con la normativa demaniale”. L’invito dell’assessore Macheda all’Assoristobar è di farsi portavoce di qualsiasi problematica in questo senso. Dall’Assoristobar il suggerimento è anche quello di valutare la sdemanializzazione delle passeggiate a mare della zona centrale di Alassio ove è ubicata la maggior parte dei dehors interessati dalla problematica.

Un’ulteriore segnalazione riguarda la Ztl proprio di Passeggiata Grollero e delle deroghe alberghiere – sostanzialmente due – che però spesso causano sgradevoli situazioni di auto, anche di grandi dimensioni, in transito o stazionamento con motore acceso in orario di pranzi e cene. Tre le soluzioni evidenziate: 1 – limitare la deroga escludendo gli orari dei pasti; 2 – pedonalizzare l’area; 3 – suggerire alle strutture alberghiere l’utilizzo delle aree di carico e scarico, già previste dal vigente regolamento di suolo pubblico, in Via Dante. “Ragionevolmente la questione potrà essere affrontata e risolta con un confronto sereno con le strutture”.

 In ultimo si è affrontato il tema delle iniziative legate al Natale e alla Festa Patronale. L’assessore Macheda ha illustrato come si intende procedere, rispetto alla Piazza Matteotti e ad altre zone della città. La proposta di Assoristobar, per il periodo della Festa Patronale è di prevedere una chiusura della Via Dante, sul genere di quella predisposta in occasione dei Saldinbanco per ospitare un mercatino dell’artigianato e stand gestititi dagli stessi esercenti alassini. L’amministrazione comunale nel recepire l’istanza ha rinviato l’approfondimento del tema ad una successiva riunione espressamente dedicata al Natale per la quale l’Ufficio Turismo ha già predisposto la convocazione.​ Le parti concordano di approfondire gli altri argomenti in altra seduta.


IN BREVE | Un “incontro cordiale”, richiesto dall’Assoristobar all’amministrazione comunale di Alassio per sottoporre alcune tematiche di particolare interesse. I punti di discussione erano il conferimento dei rifiuti, la regolamentazione in tema Dehors e ZTL, l’animazione e i mercatini natalizi, la Festa patronale di S. Ambrogio edizione 2020, una giornata di Street Food ed eventi di spettacoli collegati in occasione di Halloween e la questione dell’erosione del litorale. I temi discussi saranno anche oggetto dell’incontro con gli associati presso la Confcommercio il 23 ottobre prossimo.


Ultima revisione articolo: