Albenga, depurazione: collegamento a Borghetto Santo Spirito

I tecnici hanno assicurato che entro la prossima primavera le opere necessarie per il collettamento della parte a levante del fiume Centa di Albenga saranno effettuate e la depurazione avviata

conferenza depurazione ad Albenga

Albenga | Depurazione: l’obiettivo del Comune di Albenga è quello di “arrivare, nel più breve tempo possibile, al collettamento dei reflui di Albenga levante Centa al depuratore di Borghetto Santo Spirito”.

Il resoconto sullo “stato dell’arte” dei procedimenti in corso è stato fatto oggi in un incontro avvenuto oggi in comune alla presenza del sindaco Riccardo Tomatis, il vicesindaco Alberto Passino, il direttore generale Sca Emilio Brovelli , il direttore generale di Servizi Ambientali Paolo Paganelli, il geometra Adriano Baldini di SCA (Servizi Comunali Associati) il presidente di APS (Acque pubbliche savonesi) Flavio Raimondo, il presidente di Servizi Ambientali Milena Scosseria, l’avv. Vittorio Savona (amministratore delegato Servizi Ambientali), l’Ing. Enrico Lauretti per il Comune di Albenga.

Per poter avviare la depurazione sono innanzitutto necessarie due importanti opere. Prima fase dell’adeguamento tecnico dell’impianto di depurazione di Borghetto Santo Spirito dell’importo di 610 mila euro che il Comune ha finanziato con Delibera di Giunta n74/19 – opera necessaria per permettere al depuratore di Borghetto di accogliere i reflui anche nel periodo estivo. Poi l’adeguamento funzionale del collettore e dell’impianto di trattamento e sollevamento in Via Che Guevara dell’importo di euro 667.543, 79 euro che il Comune ha finanziato con Delibera di Giunta 415/19 – lavori che vedono la sostituzione di alcune pompe, la riparazione di un tubo nel quale sono state riscontrate alcune infiltrazioni di acqua marina ed altre opere.

I tecnici hanno assicurato che entro la prossima primavera le opere necessarie per il collettamento della parte a levante del fiume Centa di Albenga saranno effettuate e la depurazione avviata, aspetto molto importante anche per uscire dalla sanzione comunitaria incombente. Afferma il sindaco Riccardo Tomatis: “È impensabile per un Comune come Albenga non avere la depurazione. Con queste opere entro la prossima primavera finalmente partiremo e questo avrà un evidente beneficio per l’ambiente, il nostro mare, quello dei comuni limitrofi ed anche sul turismo.”

Durante l’incontro si è parlato anche della bollettazione e della tariffa unica che verrà applicata da APS, ma soprattutto dell’aspetto legato alla depurazione pagata in bolletta dai cittadini ingauni. Spiega il sindaco: “Quelle somme sono state accantonate e messe da parte. Abbiamo iniziato ad investirle per fare degli interventi che serviranno a collegare Albenga al depuratore di Borghetto Santo Spirito”. “Vorrei ringraziare tutti i soggetti che oggi hanno partecipato e che si occupano di depurazione per aver preso parte all’incontro ed aver fornito tutti i chiarimenti richiesti nell’ottica della massima trasparenza” conclude il primo cittadino.


IN BREVE | Depurazione: l’obiettivo del Comune di Albenga è quello di “arrivare, nel più breve tempo possibile, al collettamento dei reflui di Albenga levante Centa al depuratore di Borghetto Santo Spirito”. I tecnici hanno assicurato che entro la prossima primavera le opere necessarie saranno effettuate e la depurazione avviata.


Ultima revisione articolo: