Alassio Ambiente ricorre al Consiglio di Stato

Il Comune porta la delibera di affidamento a Sat in Consiglio; assessore Giannotta: "la sentenza del Tar è talmente netta che sorprende il nuovo ricorso", Battaglia: "l'iter prosegue per garantire la continuità del servizio dal 1° novembre, qualora, come pensiamo, anche questo ricorso sarà respinto"

Il Palazzo del Comune di Alassio

Alassio | La comunicazione è giunta alla Pec dell’avvocatura comunale nel tardo pomeriggio di lunedì; stamani ne è stata data informazione agli amministratori: Alassio Ambiente, la società che attualmente gestisce il servizio di raccolta rifiuti del Comune di Alassio, ha notificato al Consiglio di Stato ricorso avverso la sentenza del Tar rispetto alla decisione del Comune di Alassio di non rinnovare il contratto scaduto il 14 agosto scorso, e di procedere con la gestione in house providing del servizio di raccolta e differenziazione dei rifiuti attraverso la partecipata Sat.

“Sinceramente – spiegano sia Giacomo Battaglia, assessore all’Ambiente del Comune di Alassio, sia Franca Giannotta, Assessore agli Affari Legali – non ci aspettavamo il ricorso al Consiglio di Stato, stante soprattutto la recente sentenza del Tar, talmente netta da non lasciare adito a dubbi circa la regolarità delle azioni del Comune di Alassio”. “In ogni caso – proseguono – giovedì il Consiglio Comunale sarà chiamato a deliberare sull’affidamento dell’incarico a Sat in modo da predisporre, nei tempi utili, gli atti e avviare quelle procedure necessarie affinché, qualora, come si pensa, anche il Consiglio di Stato respingesse il ricorso, dal 1° di Novembre Sat sia in grado di prendersi in carico il servizio senza disagi per la città”.


IN BREVE | Alassio Ambiente ricorre al Consiglio di Stato. Il Comune porta la delibera di affidamento a Sat in Consiglio; assessore Giannotta: “la sentenza del Tar è talmente netta che sorprende il nuovo ricorso”, Battaglia: “l’iter prosegue per garantire la continuità del servizio dal 1° novembre, qualora, come pensiamo, anche questo ricorso sarà respinto”. Battaglia: “l’iter prosegue per garantire la continuità del servizio dal 1° novembre, qualora, come pensiamo, anche questo ricorso sarà respinto”.


Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Ultima revisione articolo: