Alassio, sollevatore per disabili: le precisazioni della Gesco

La società in una nota ripercorre le tappe chiarisce i termini della vicenda

Vista di Alassio

Alassio | Nelle giornate del 21 e 22 settembre sono apparse su una nota pagina Facebook  alcuni post riguardanti l’impegno assunto da Gesco di acquistare un sollevatore per disabili per la piscina comunale grazie agli introiti della “Sagra di Alassio”.  La società in una nota chiarisce i termini della vicenda.

Clicca l'offerta!

Per tutti gli ordini superiori a 60€, ricevi una pochette rosa in similpelle in omaggio - SOLO ONLINE (offerta valida fino al 14/11/2019)

«In primo luogo – spiega l’avvocato Igor Colombi, presidente della Gesco Srl – si informano tutti i cittadini che le procedure per l’acquisto del predetto sollevatore sono iniziate, anche su richiesta degli assessorati competenti, nel mese di Aprile 2019.  La società, ricevuta la richiesta di acquisto da parte degli assessori competenti, si è da subito attivata con una idonea ricerca di mercato, che ha portato alla ricezione di tre preventivi per diversi modelli di sollevatore (vedasi docs. 1) già nel mese di maggio 2019. In data 21 maggio 2019 è stato effettuato altresì un primo sopralluogo presso la piscina comunale, alla presenza del Geometra Tezel e dei responsabili della piscina, finalizzato ad individuare la soluzione migliore e più adeguata alla struttura”.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

“È altresì doveroso precisare che l’organizzazione della sagra è stata concordata con la società calcistica ‘Baia Alassio’ a mezzo di idoneo contratto sottoscritto in data 30 luglio 2019. Ai sensi di tale contratto (doc.2)  Gesco si impegnava a concedere l’uso del campo di Loreto ed a renderlo idoneo allo svolgimento della sagra, la cui organizzazione (cibo, bevande, servizi di pulizia, gestione casse, ecc….) rimaneva tuttavia di esclusiva competenza di Baia Alassio (art. 2 doc. 2) la quale ha provveduto sia all’approvvigionamento delle vivande sia alla gestione dei flussi di cassa con proprio personale ed in piena autonomia”. 

“Nonostante la differenza tra ricavi  (doc.3) e costi della sagra in questione non sia sufficiente a coprire la somma occorrente (oltre 5.000 euro) in data 17 settembre 2019  si è tenuta una riunione alla presenza del CDA Gesco, del Geometra Luigi Tezel, e della coordinatrice della Piscina Sig.ra Laura Pescali, nella quale è stato scelto il modello  più adeguato, e deciso l’impegno di Gesco di sopportarne integralmente il costo con proprie risorse (doc. 4 – modello sollevatore scelto). Il modello su cui è ricaduta la preferenza è di tipo ‘mobile’, e consentirà un  più dinamico utilizzo con possibilità all’occorrenza di essere spostato anche in altre strutture private o pubbliche. Il sollevatore in questione ha  peraltro un costo di mercato superiore ai 5.000 euro, che impone a Gesco, come società a intero capitale pubblico, di procedere all’acquisto seguendo un idoneo iter procedurale volto alla trasparenza ed alla verifica dei requisiti della società venditrice richiesti dalla Legge”.

“Tale procedura – già iniziata con la richiesta dei preventivi già allegati – si concluderà entro il mese di ottobre dell’anno corrente.  Si evidenzia pertanto come gli amministratori della pagina Facebook in questione si siano contraddistinti per totale ignoranza del reale svolgimento dei fatti, dimostrando unicamente il proprio intento di perseguire notorietà “a buon mercato” mediante l’utilizzo di metodi inutilmente provocatori.  Sul punto, ritenendo di aver chiarito in estrema sintesi i termini della vicenda, il Presidente Avv. Igor Colombi comunica che a tutela della reputazione propria e di Gesco, ha già conferito mandato al proprio legale di fiducia di procedere ad opportuno deposito di querela nei confronti dell’amministratore della pagina, e occorrendo di quanti avessero concorso alla consumazione di reati a carattere diffamatorio. Gesco rimane a totale disposizione di chiunque voglia richiedere ulteriori informazioni e chiarimenti in ordine a qualsiasi aspetto organizzativo, a patto che ciò avvenga entro limiti e procedure  consoni alla professionalità con la quale viene gestita” conclude il comunicato della Gesco. 

Consulta o scarica la documentazione allegata (pdf)


IN BREVE | Su una nota pagina Facebook alassina sono apparsi alcuni post riguardanti l’impegno assunto da Gesco di acquistare un sollevatore per disabili per la piscina comunale grazie agli introiti della “Sagra di Alassio”.  La società in una nota ripercorre le tappe chiarisce i termini della vicenda.


Clicca l'offerta

In promozione. Tempo di decorare! Luci e decorazioni natalizie per il tuo albero e la tua casa

Ultima revisione articolo: