“Sul filo dei ricordi” di Dante Matiz

Caruggi nel centro storico di Loano

Loano | Martedì 24 settembre alle 18 presso la biblioteca civica “Antonio Arecco” di Palazzo Kursaal si terrà la presentazione del libro “Sul filo dei ricordi” di Dante Matiz. Dialoga con l’autore Graziella Frasca Gallo (la “gieffegi” della Gazzetta di Loano). Seguirà un vin d’honneur. L’iniziativa gode del patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune.

Dante Matiz nasce a Savona nel 1932 e insieme ai suoi genitori, friulani d’origine, risiede a Loano dove trascorre i suoi primi diciannove anni di vita. Arruolatosi nell’Arma dei Carabinieri, ha conservato e portato con sé l’amore per la sua città, nonostante i vari trasferimenti; inizialmente scrive sulla gazzetta di Loano, poi sui gruppi di Facebook, narrando il proprio vissuto tra ricordi e vicissitudini. L’associazione “quelli du carugio de Loa”, decide di raccogliere e conservare questi scritti, ritenuti un’importante testimonianza, un diario di ricordi, un viaggio storico nel territorio di Loano. È stato il presidente in carica del Lions Club Loano Doria, Giacomo Piccinini, che, “unitamente a tutto il suo entourage, ha deciso di trasformare in un libro i preziosi racconti. Grazie alla collaborazione degli amici “du carugio”, viene dato l’imprimatur a questo saggio di particolare valore che fa rivivere una Loano bella da ricordare”.

Spiegano dal Club: “Pur essendo il Lions Club International un’associazione diffusa in tutto il mondo, con progetti di grande ambizione e respiro, i singoli club che la costituiscono hanno forti aderenze con il territorio in cui nascono. In particolare, il Lions Club Loano Doria, fin dalla sua costituzione nel 1996, ha da subito fortemente voluto interfacciarsi con la realtà loanese, cercando via via negli anni di intervenire, non solo economicamente, laddove avesse la possibilità di dare una risposta ad un bisogno, sostegno ad una causa, un contributo ad un progetto, sempre aperto anche alla collaborazione con altre associazioni”. “La stampa di questo libro nasce da una fortunata serie di sinergie. L’idea iniziale del presidente di quest’anno, Giacomo Jimmy Piccinini, di organizzare un ciclo di letture per gli ospiti della residenza protetta Ramella, ha portato quasi automaticamente il pensiero agli scritti di Dante Matiz, che nei sui ricordi fa rivivere una Loano che non c’è più, ma che è bello credere ci sia ancora. Contattare ‘Quelli di carugiu de Loa’, che da tempo si erano premurati di raccoglierne gli articoli, e decidere di farne un libro, e che ringraziamo per la preziosa collaborazione,è stato poi un passaggio pressoché naturale. La collaborazione con gli amici ‘du carugiu’ è stata un arricchimento, oltre che una piacevolissima esperienza; il loro attaccamento a Loano ed il sincero slancio nell’aiutare il prossimo, che sono anche i nostri, sono stati il punto di partenza per una produttiva unione di forze”.

Libro Matiz copertina

“Il risultato è un omaggio a chi, con l’immediatezza e la semplicità di una pennellata, fa rivivere momenti quotidiani che sono la nostra storia più vicina, in cui tutti possiamo riconoscere una parte di noi, o ricordi che ci hanno narrato”. Il progetto non ha fini di lucro. La distribuzione non rappresenta un’azione commerciale bensì benefica; il ricavato delle vendite sarà completamente destinato all’acquisto di attrezzature da donare alla residenza protetta Ramella di Loano.


IN BREVE | Martedì 24 settembre alle 18 presso la biblioteca civica “Antonio Arecco” di Palazzo Kursaal si terrà la presentazione del libro “Sul filo dei ricordi” di Dante Matiz; ”un diario di ricordi, un viaggio storico nel territorio di Loano. È stato il presidente in carica del Lions Club Loano Doria, Giacomo Piccinini, che, “unitamente a tutto il suo entourage, ha deciso di trasformare in un libro i preziosi racconti. Grazie alla collaborazione degli amici ‘du carugio’, viene dato l’imprimatur a questo saggio di particolare valore che fa rivivere una Loano bella da ricordare”.