Liguria, polemiche per assenza di Toti in Consiglio regionale

"Impegni istituzionali è una giustificazione vaga: serve un chiarimento credibile da parte del presidente sulle reali motivazioni che oggi lo hanno spinto a disertare il Consiglio"

Il Palazzo di Regione Liguria in Piazza De Ferrari a Genova

Savona / Genova | Toti è a Roma per la Regione o per la sua campagna elettorale? «Il presidente della Giunta ligure oggi non è presente in Consiglio regionale: un’assenza “giustificata” adducendo motivi istituzionali non meglio precisati. La realtà, però, sembrerebbe un’altra, perché alle 11,30 è convocata, alla Camera dei deputi, la conferenza stampa di presentazione del suo movimento politico “Cambiamo”.» affermano Giovanni Lunardon (capogruppo Pd in Regione Liguria) e Gianni Pastorino (capogruppo Rete a sinistra – Liberamente Liguria). “Toti è la massima carica regionale, se giustifica la sua assenza per motivi istituzionali e poi i motivi sono altri, allora sta prendendo in giro non solo l’aula, ma tutti i cittadini liguri. Impegni istituzionali è una giustificazione vaga: serve un chiarimento credibile da parte del presidente sulle reali motivazioni che oggi lo hanno spinto a disertare il Consiglio. È quanto abbiamo chiesto in aula oggi insieme alla collega Salvatore (M5S). Attendiamo una risposta formale da parte della presidenza del Consiglio ligure” cocludono Lunardon e Pastorino.

“Il presidente della Regione Liguria Toti oggi non è presente in Consiglio regionale. Giornata importante essendo oggi il primo Consiglio dopo la lunga pausa estiva nel quale dobbiamo affrontare, come di consueto, non pochi temi delicati. Invece, scopriamo che è assente per ‘motivi istituzionali’, come dichiarato in Aula dal presidente Piana leggendone la comunicazione” commenta la capogruppo regionale M5S Alice Salvatore: “La domanda sorge spontanea: ma di quali impegni istituzionali stiamo parlando? Su diverse emittenti televisive stanno girando immagini di Toti a Roma con i ben noti esponenti politici con cui sta affinando la sua nuova creatura politica e dando vita alla sua futura campagna elettorale. E si dimentica dei liguri”. “Non va bene assentarsi per generici motivi istituzionali, dicitura che non giustifica l’assenza del Governatore, che per noi rimane inaccettabile. Noi tutti rappresentiamo i liguri in questa Assemblea legislativa e a loro dobbiamo rendere conto”.

Vedi Assenza in Consiglio regionale, Toti replica: “Non prendo lezioni da chi fa attacchi strumentali”

Ultima revisione articolo: