Centro Pannunzio, “esclusione dal Festival della cultura ci offende”

Il Centro Pannunzio – sezione ligure Roberto Baldassarre “esprime il suo rincrescimento per essere stata escluso dal Festival della cultura di Alassio in modo tanto immotivato quanto specioso"

Piazza ed entrata del Comnune di Alassio

Alassio | Esclusioni e polemiche per il primo Festival della Cultura ideato dal Comune per festeggiare i primi 25 anni del Premio Letterario Alassio Centolibri. Il Centro Pannunzio, sezione ligure Roberto Baldassarre “esprime il suo rincrescimento per essere stata escluso dal Festival della cultura di Alassio in modo tanto immotivato quanto specioso. D’altra parte, il vice sindaco facente funzioni Gualtieri disertò la cerimonia del Premio Pannunzio il 5 agosto ,unico sindaco oltre ad Avogadro a disertare questo  importsnte appuntamento culturale alassino negli anni”. A detta dell’associazione esclusa “Tutta la gestione della cultura appare marginale e relegata a cosa del tutto secondaria ad Alassio, città che ha voltato le spalle alla grande tradizione inaugurata da Roberto Baldassarre che appare ormai un richiamo obsoleto, a neppure dieci anni dalla sua morte”. “Noi – afferma Pier Franco Quaglieni – abbiamo collaborato per decine d’anni con il Comune di Alassio e siamo allibiti per questa esclusione dal festival settembrino che ci offende”.

Ultima revisione articolo: