Spiagge accessibili, utilizzate dai comuni tutte le risorse messe a disposizione

Assessore Scajola: “Quest’anno sono state esaurite tutte le richieste dei Comuni costieri liguri per utilizzare i fondi messi a disposizione da Regione Liguria

Savona / Sori | “Quest’anno sono state esaurite tutte le richieste dei Comuni costieri liguri per utilizzare i fondi messi a disposizione da Regione Liguria per effettuare interventi sulle spiagge e migliorare l’accessibilità alle persone disabili”. Lo ha detto questa mattina l’assessore regionale al Demanio Marco Scajola nel corso della presentazione a Sori del secondo accesso alla spiaggia pienamente fruibile dalle persone con disabilità. I centomila euro sono stati stanziati dalla Giunta regionale per il 2019 ed erogati ai Comuni delle quattro province liguri che ne hanno fatto richiesta: Genova, Arenzano, Camogli, Sestri Levante, Lavagna, Imperia, Ospedaletti, Loano, Albisola Superiore, Sori. Si tratta di risorse derivanti dall’imposta sui canoni demaniali marittimi.



“È molto positivo – ha detto l’assessore Scajola – che tutte le risorse siano state esaurite, segno della grande sensibilità sul tema e della conoscenza degli strumenti messi a disposizione da Regione Liguria. Oltretutto l’iniziativa di Regione Liguria è servita anche come volano per tutta la costa e da esempio per gli stabilimenti balneari che si stanno attrezzando in tal senso, per rendere fruibile il litorale secondo un percorso virtuoso di civiltà”. “L’obiettivo per l’anno prossimo – ha concluso l’assessore al Demanio – è quello di reperire altre risorse e fare in modo che la nostra regione diventi sempre più un modello di accoglienza diffusa”. Il tetto massimo dei finanziamenti previsti per ogni comune è stato di 15.000 euro e proporzionale all’intervento proposto.



Nelle foto la presentazione questa mattina del secondo accesso per soggetti con disabilità nella spiaggia di Sori.

Ultima revisione articolo: