A Ceriale l’esposizione/rassegna “Libri di Liguria” con il premio Anthia 2019

Ceriale. Sabato 24 agosto, alle ore 19, presso lo storico edificio di Casa Girardenghi, nel centro storico di Peagna, prenderà il via la XXXVIII edizione della rassegna “Libri di Liguria”, con il premio Anthia 2019 per il libro ligure dell’anno. Lo storico e tradizionale evento culturale cerialese quest’anno è inserito nel Peagna Festival 2019, evento organizzato dall’associazione culturale “Amici di Peagna”.

offertecooponline

Dopo le serate di luglio, tenute presso il teatro Carlo Vacca di Peagna, che hanno unito cultura ed intrattenimento, si torna nella location di Casa Girardenghi e nell’Auditorium “Gian Carlo Ascoli”. Nella prima saranno messe in mostra tutte le principali novità editoriali degli ultimi due anni (2018 – 2019) che abbiano come comune denominatore la Liguria, nel secondo, invece, si terranno le serate d’incontro con gli autori. La rassegna sarà visitabile, oltre che nella serata inaugurale, tutti i giorni dal 25 al 30 agosto dalle ore 17 alle ore 21, sabato 31 agosto e domenica 1 settembre dalle ore 17 alle ore 23, mentre le serate di incontro con gli autori saranno tutte alle ore 21.

Sabato 24, dopo il taglio del nastro e l’inaugurazione della rassegna, sarà assegnato il premio Anthia 2019 per il libro ligure dell’anno, scelto all’interno di una cinquina di finalisti. Nello specifico i libri in lizza sono: “Il mare privato. Lo scempio delle coste italiane. Il caso dei porti turistici in Liguria” – Fabio Balocco – Altr’economia; “Il passo della morte” – Enzo Barnaba, Viviana Trentini – Infinito Edizioni; “Il ponte. Un’antologia” – Nicolò De Mari, Emilia Marasco (a cura di) – Il Canneto Editore; “Il territorio dell’esistenza” Francesco Biamonti – Matteo Grassano – Franco Angeli e, infine, “Streghe guaritrici e preti incantatori. La magia popolare nei verbali dell’Inquisizione della diocesi di Savona” – Manuela Saccone, Giuseppe Testa – Associazione Emanuele Celesia. Sono opere diverse tra loro, ma tutte valorizzano e descrivono il nostro territorio, sono testi di ricerca o legati all’attualità, che affrontano temi di interesse nazionale o locale: il denominatore comune è la capacità, non banale, di raccontare storie, persone, tradizioni e culture della Liguria.

Il premio – un’opera dell’artista Serena Salino, grazie alla prestigiosa collaborazione che ormai da anni lega Peagna ed il Circolo degli Artisti di Albisola – è stato vinto in passato, tra gli altri, anche da Biamonti, Calvino, Orengo e Maggiani. Il fitto programma di sabato 24 agosto sarà chiuso da un omaggio a Nico Orengo, il grande giornalista e autore scomparso dieci anni fa, di cui verranno letti alcuni brani.
Peagna Festival proseguirà con gli incontri con gli autori, iniziando mercoledì 28 con Massimo Angelini e la sua orazione sull’artigianato culturale ligure, protagonista del suo ultimo lavoro “L’ecologia della parola”. Giovedì 29 vi sarà la prima delle due tavole rotonde, incentrata sul tema delle favole, delle fiabe, delle narrazioni tradizionali e del loro ruolo nella cultura ligure e sarà curata da Francesco Langella, presidente di AIB Liguria, accompagnato da Anselmo Roveda, studioso di letteratura, giornalista e scrittore e da Fiammetta Capitelli, illustratrice. Infine venerdì 30, al centro del forum, un tema di grande attualità come quello delle migrazioni, letto con l’occhio della storia passata e presente e del ruolo che ha avuto la Liguria.

Tutte le serate saranno seguite da un piccolo rinfresco offerto dall’associazione all’interno della suggestiva biblioteca “Libri di Liguria”, un vero e proprio scrigno di cultura che conserva oltre 15.000 volumi tutti dedicati al territorio ligure. “La volontà di portare gli oratori ed il pubblico della serata in biblioteca è figlia del nostro desiderio di far conoscere e rendere fruibile al pubblico questo patrimonio. Oltre ad un piacevole intrattenimento sarà infatti possibile consultare i volumi e chiederli in prestito” afferma il presidente dell’associazione “Amici di Peagna”, Giuliano Michelini.
“Un doveroso ringraziamento al Comune di Ceriale, alla Proloco di Ceriale, alla Fondazione De Mari ed alla Coop Liguria per il loro prezioso contributo nella realizzazione dell’evento. Infine un grazie sentito a tutti coloro che si sono spesi, nel direttivo o come semplici sostenitori, nelle attività degli Amici di Peagna”. “Auspichiamo un folto pubblico tutte le sere, la rassegna Libri di Liguria 2019 vi aspetta…” conclude Michelini. Ecco le parole del sindaco di Ceriale Luigi Romano: “Anche quest’anno siamo giunti al tradizionale appuntamento di fine estate con la rassegna “Libri di Liguria”. Questa trentottesima edizione vede l’esordio del nuovo direttivo dell’associazione Amici di Peagna, guidato dal presidente Giuliano Michelini, al quale rivolgo i più sinceri auguri di buon lavoro”. “Già da questi primi mesi di attività si è potuto osservare un rinnovato impulso nelle iniziative dell’associazione che spero possano essere ulteriormente incrementate e, a tale proposito, confermo la massima collaborazione possibile da parte dell’amministrazione comunale”. “Colgo l’occasione per invitare tutti a partecipare alle numerose iniziative programmate per l’intera settimana” conclude il sindaco cerialese.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Ultima revisione articolo: