Treni Liguria, Pd: “la Regione faccia sentire la sua voce”

Savona / Genova. Continua l’odissea dei treni e dei viaggiatori in Liguria e per l’ennesima volta gli Intercity hanno accumulato ritardo a causa di guasti, in questo caso il treno Intercity 35662 “purtroppo con l’aggravante dell’aggressione a un capotreno nella stazione di Arquata Scrivia, in un clima ormai arroventato per il susseguirsi dei disservizi” commenta il Gruppo Pd in Regione Liguria. “Nei giorni scorsi ventitré treni sono stati cancellati e Trenitalia ha addossato la responsabilità ai dipendenti, ora speriamo non arrivi un’affermazione dello stesso tono. La verità è che come nel caso della carenza di personale, anche nel caso dei guasti agli Intercity i vertici di Trenitalia hanno ignorato i ripetuti appelli dei sindacati” proseguono i consiglieri regionali del Pd: “è vero che gli Intercity sono regolati da un contratto universale e quindi il controllo dipende direttamente dal Ministero dei Trasporti, ma ciò non toglie che la Regione Liguria abbia il dovere di fare sentire la sua voce per garantire un servizio adeguato ai cittadini”.



Ultima revisione articolo: