Andora, “Note tra gli ulivi”: premiato Dado Moroni (foto)

Andora. Il coinvolgere agente concerto del “2-5-1” Jazz Trio, Kuhnreich-Picchioni-Zilli, ha chiuso la rassegna “Note tra gli ulivi” che ieri sera ha consegnato a Dado Moroni il “Premio per la musica indipendente” patrocinato dalla Presidenza della Regione Liguria, conferito all’artista particolarmente distintosi per il proprio contributo in ambito musicale indipendente.



La Giuria, presieduta dal noto percussionista genovese Rudy Cervetto, ha assegnato il Premio a Dado Moroni, ambasciatore del jazz italiano nel mondo, vincitore del Umbria Jazz Award, per molti anni trasferitosi a New York e ospite del prestigioso Blue Note, il tempio mondiale del jazz, collaboratore di artisti del calibro di Chet Baker e Dizzy Gillepsie. Moroni è il musicista a cui Gillespie consigliò di abbandonare l’università e dedicarsi al jazz, viste le sue doti innate. Moroni ha eseguito due pezzi dedicati al figlio di 5 anni presente fra il pubblico: una versione di Happy Birthday e il brano “Primo sorriso”. Il premio è stato consegnato alla presenza dell’assessore alla Cultura del Comune di Andora, Maria Teresa Nasi. 



Ultima revisione articolo: