Ad Albenga la vita e le opere di Giovannino Guareschi

Albenga. Venerdì 16 agosto alle ore 21,15 presso Piazza san Domenico, il prof. Giuseppe Parlato terrà la conferenza “La vita e le opere di Giovannino Guareschi”. Introdurrà l’incontro e dialogherà con il relatore il Prof. Pier Franco Quaglieni, direttore del Centro Pannunzio. Nel corso della serata, anche grazie alla proiezione di immagini, sarà approfondita la figura di Guareschi, scrittore e noto umorista, morto nel 1968.

“Guareschi è uno degli scrittori italiani più letti ed amati – dichiara Quaglieni – un uomo e un giornalista davvero fuori ordinanza che seppe scrivere in modo semplice e universale, partendo da una saga di paese di cui don Camillo e Peppone sono i protagonisti. Ma è bene ricordare che egli fu anche l’autore di un ‘Diario clandestino’ che fece conoscere agli italiani il dramma dell’internamento in Germania dei militari italiani fatti prigionieri dopo l’8 settembre 1943. Inoltre nel 1945 fondò e diresse fino al 1961 ‘Il Candido’, uno dei più importanti settimanali italiani del dopoguerra. Fu un patriota e un grande italiano conosciuto e apprezzato anche all’estero, espressione di un mondo semplice e sincero, senza sofisticazioni intellettualistiche. Per questa sua limpidezza, ricorda Quaglieni, Guareschi non ebbe mai un premio letterario”.

L’evento conclude la rassegna estiva “Un mare di cultura” organizzata dal Dopolavoro ferroviario in collaborazione con il Centro Pannunzio. “Siamo felici del riscontro di pubblico e dell’interesse dimostrato per quanto da noi proposto nei mesi estivi- dichiara la Dott. Barroero, presidente del DLF- Ringraziamo quindi e diamo appuntamento per il ciclo di conferenze autunnali.”

Ultima revisione articolo: