Inaugurata la prima edizione del Digital Fiction Festival a Finale Ligure (foto)

Savona / Finale Ligure. Si è inaugurata ieri sera in una Fortezza di Castelfranco gremita la prima edizione del “Digital Fiction Festival” la prima rassegna internazionale dedicata interamente alle fiction provenienti da tutto il mondo sotto la guida artistica di Walter Iuzzolino, editor di Channel 4 e ideatore del servizio di streaming Walter Present. Presenti alla cerimonia inaugurale dell’evento, oltre al direttore artistico, Cristina Bolla, presidente della Genova Liguria Film Commission che ha fortemente voluto il Festival. Alla serata presenti inoltre, tra gli altri, il sindaco di Finale Ligure Ugo Frascherelli, l’assessore alla Cultura del Comune di Finale, Claudio Casanova, il Commissario Straordinario di Agenzia in Liguria Pietro Paolo Giampellegrini, il presidente dell’Unione Provinciale Albergatori Angelo Berlangieri, il consigliere della Fondazione De Mari Carlo Scrivano e il regista Beniamino Catena – che ha ispirato la nascita del DFF a Finale grazie alla serie di grandissimo successo di cui firmato la regia Rosy Abate, fiction attualmente in replica sulle reti Mediaset-.

Tutti gli invitati chiamati sul palco hanno augurato lunga vita ad una manifestazione che amplia l’offerta turistica di Finale e della regione offrendo l’occasione ai molti produttori italiani e stranieri presenti di conoscere meglio la Liguria, regione che sempre di più si dimostra essere luogo ideale per divenire ‘Terra da Fiction’. Ospite d’onore della prima serata, molto applaudito, è stato il coprotagonista di SPIN la fiction francese che ha aperto la kermesse, Grégory Fitoussi, autentica star internazionale (ha lavorato oltre i confini i francesi in mega produzioni televisive e cinematografiche fra cui World War Z al fianco di Brad Pitt) che ha espresso la propria felicità di tenere a battesimo il DFF e auspicato di poter presto venire a recitare in Italia. La serata è poi continuata con la proiezione di SPIN accolta da grandissimi applausi.

Il programma del DFF, fittissimo di proposte, continua oggi con il secondo appuntamento de Dallo Sceneggiato alla Fiction: le Origini, dedicato alle prime produzioni italiane a partire dagli anni ’60. In collaborazione con Teche Rai questo pomeriggio alle ore 18.00 nella Sala della Botte verrà presentato un episodio de I Fratelli Karamazov (1969); sabato e domenica sempre alla stessa ora sarà la volta rispettivamente di Sandokan (1976) e Don Fumino (1993). Sempre questo pomeriggio a partire dalle ore 19.15 nel Prato del Rivellino prendono il via gli incontri di approfondimento tematici legati alla serialità attraverso Le Realtà della Fiction. Conversazioni intorno alle serie TV a cura di Paolo Carelli, dell’Università Cattolica di Milano – Centro di Ricerca “CeRTA”: tre incontri che partendo da pubblicazioni recenti dedicate ai mestieri dell’audiovisivo e alla fiction come prodotto, ne indagano la forma, la valenza, i cambiamenti nel corso del tempo. Questa sera l’appuntamento è con Luciano Tovoli, grande Direttore della Fotografia che ha lavorato con i più grandi registi italiani e stranieri.Con lui interverranno Simone Gandolfo, produttore, attore e regista, Giovanni Robbiano e ancora Silvia Ebreul e Marcello Izzo sceneggiatori della fortunata serie IL CACCIATORE. A seguire alle ore 21.15 sul Piazzale della Fortezza Walter Iuzzolino presenterà i primi episodi di RIDE UPON THE STORM (Danimarca) e MAGNIFICA 70 (Brasile); alla serata saranno presenti l’attore danese Simon Sears e l’attrice Simone Spoladore, protagonisti delle due serie. Tutte le attività del DFF sono a ingresso libero.

Ultima revisione articolo: