Edilizia residenziale pubblica: entro fine anno recuperati 22 alloggi a Savona, Bormida e Millesimo

Savona. Regione, recupero del patrimonio di Edilizia residenziale pubblica. Per quanto riguarda la provincia di Savona, sono stati stanziati per il recupero degli alloggi sfitti di patrimonio 2 milioni di euro, di cui 1,8 milioni provenienti dal Fondo Strategico, per interventi mirati su 198 alloggi in tutta la Provincia. I fondi sono ripartiti sul trienni 2019 – 2021. Per l’anno in corso sono stati stanziati 300mila euro. Per l’ultimo trimestre del 2019 è previsto il recupero di 22 alloggi: 10 a Savona, 1 a Bormida e 11 a Millesimo. In particolare, a Millesimo, nella zona di via Moneta, è in fase di completamento l’intervento di riqualificazione energetica finanziato con i Fondi FESR. “In questo modo – commenta l’assessore regionale all’Urbanistica, Marco Scajola – sarà così possibile utilizzare tutti i 21 alloggi del complesso, che potranno fruire dei vantaggi energetici determinati dalla coibentazione e dalla sostituzione dei serramenti esterni con nuovi infissi di ultima generazione”.

“Il nostro intento – prosegue Scajola – è quello di migliorare le condizioni di vita delle persone che abitano negli alloggi Erp, recuperando e valorizzando al contempo il patrimonio. Il progetto di recupero prevede interventi mirati su ben 198 alloggi di proprietà di ARTE Savona, distribuiti in vari comuni della provincia”. “Il nostro lavoro – conclude Scajola – ha come obiettivo quello di dare condizioni abitative ottimali a tutti, e stiamo andando avanti a passo spedito, come è stato certificato nei giorni scorsi dal Ministero delle Infrastrutture: secondo i dati del Mit, infatti, la Liguria è ai vertici nazionali per il rispetto dei tempi di attuazione e per l’utilizzo delle risorse del Piano Nazionale di edilizia abitativa, il cui obiettivo appunto è il recupero degli edifici di Edilizia residenziale pubblica”.

Ultima revisione articolo: