Auser Savona, “Aperti per ferie”: un aiuto per gli anziani e chi vive da solo

Savona / Pietra Ligure. “Aperti per ferie” è una iniziativa che Auser realizza in tutta Italia, per aiutare gli anziani, soprattutto quelli che vivono da soli, ad affrontare i disagi dell’estate. Numerose sono le attività che vengono messe a disposizione anche nel Savonese. Compagnia domiciliare, compagnia telefonica, consegna a casa della spesa o dei farmaci; accompagnamento per visite mediche, pratiche burocratiche, altre necessità di vita quotidiana: ci si può rivolgere al Numero Verde 800-995988 del Filo d’Argento (disponibile dalle 8 alle 20, in ogni giorno dell’anno). La sede di via Boito 9 a Savona rimane aperta senza interruzioni, anche nei mesi di Luglio ed Agosto, da lunedì a venerdì con orario 9- 12 /15-18 (numero di telefono 019 8335492).

E poi ci sono le sedi associative aperte, alcune climatizzate, le attività di svago e intrattenimento, in tanti comuni. In particolare, nella città di Savona i due Centri sociali dotati di climatizzatori, nei mesi di Luglio e Agosto, saranno aperti tutti i pomeriggi dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 18: si tratta del Matitino d’Argento, in Piazza Santa Cecilia e del Centro di via Giacchero. Chi avesse difficoltà a raggiungerli, può telefonare per essere accompagnato, con i mezzi a disposizione del nostro Filo d’Argento.

A Pietra Ligure il Centro Auser, nei locali della stazione ferroviaria, rimane aperto tutti i giorni, compreso il sabato e la domenica, dalle 15 alle 18 (tel. 339 5704396). A Quiliano il Centro Sociale “Malacrida”, è aperto dal lunedì al venerdì, dalle 15 alle 17; il bel giardino attrezzato adiacente è disponibile anche oltre quell’orario. “Solo per citare i Centri che hanno gli orari di apertura più ampi. Molte cose da offrire, dunque; solo una da chiedere. La nostra attività si basa sul volontariato, sulla disponibilità delle persone ad offrire un po’ del loro tempo. Per questo chiediamo a coloro che ne hanno la possibilità di dedicare qualche ora della settimana  a chi è  solo, e anche a se stessi, perché passare un po’ di tempo insieme migliora la vita di tutti”.

Ultima revisione articolo: