“Il sindaco pescatore”: lo spettacolo di Ettore Bassi in scena a Pontinvrea

Savona / Pontinvrea. Farà tappa per la prima volta in provincia di Savona, a Pontinvrea, il prossimo 17 luglio lo spettacolo teatrale interpretato dall’attore Ettore Bassi sulla storia di Angelo Vassallo, il Sindaco di Pollica, comune del Salernitano, vittima nel 2010 di un attentato di sospetta matrice camorristica. Con la regia di Enrico Maria Lamanna, lo spettacolo è un monologo tratto dall’omonimo libro di Dario Vassallo e dai racconti di chi ha conosciuto il fratello Angelo, noto come il Sindaco Pescatore per il suo passato da pescatore e per l’amore nei confronti della sua terra e della sua gente, che ispiravano la sua attività di amministratore pubblico.

“Modello di rigore e rispetto della legge con modi severi e fermi, la sua condotta esemplare gli permise di preservare la bellezza di uno dei luoghi più incantevoli del Cilento. E forse proprio per questo motivo, la sera del 5 settembre 2010, mentre rincasava alla guida della sua auto, è stato ucciso, in circostanze ancora oggetto di indagini da parte della magistratura”. L’iniziativa, voluta dal Sindaco di Pontinvrea Matteo Camiciottoli e patrocinata da ANCI Liguria per il forte messaggio di legalità che trasmette ad Amministratori e cittadini, si svolgerà a partire dalle ore 21 presso lo chalet delle feste di Pontinvrea. L’ingresso è libero. 

«L’idea di ospitare lo spettacolo a Pontinvrea nasce dall’amicizia che mi lega al fratello di Angelo Vassallo, Dario, autore del libro da cui è tratto lo spettacolo – afferma il Sindaco di Pontinvrea Matteo Camiciottoli – Il coraggio di Angelo, amministratore esemplare, è il coraggio di tutti noi Sindaci dei piccoli Comuni liguri e dimostra la solitudine a cui siamo spesso abbandonati quando bisogna prendere delle decisioni importanti. Fare il Sindaco nelle realtà locali di piccole dimensioni non è un lavoro ma una missione, che intraprendiamo per il bene delle comunità che rappresentiamo». Lo spettacolo, all’indomani della visita nel capoluogo ligure del ministro dell’Interno Matteo Salvini, per presenziare alla Conferenza dei Servizi in Prefettura sul programma di assegnazione al Comune di Genova degli immobili confiscati alle mafie, la maggior parte situati nel centro storico, attualmente in gestione governativa. «Domani parteciperemo alla Conferenza dei Servizi in Prefettura con il ministro dell’Interno – afferma il direttore di ANCI Liguria Pierluigi Vinai – Siamo convinti che il recupero alla legalità dei beni confiscati sia un esempio per tutti gli amministratori liguri e possa fare da volano per il rilancio non solo di importanti porzioni di centri storici cittadini ma di intere comunità».

Ultima revisione articolo: