Demolizione del ponte Morandi: due persone finite in ospedale ma “le loro condizioni sono buone”

Nella foto: la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale

Savona / Genova. “Anche le operazioni sanitarie legate alla demolizione del ponte Morandi si sono svolte senza criticità. Solo due persone, temporaneamente ospitate nei centri di accoglienza allestiti dalla Protezione civile per i residenti entro i 300 metri dalla zona dell’esplosione, hanno avuto bisogno del trasporto in ospedale: una bambina di 12 anni che ha avuto un malore ed è stata portata all’ospedale pediatrico Gaslini e un signore che, avendo dimenticato i farmaci in casa, è stato portato al Villa Scassi. Le loro condizioni sono buone”. È quanto riferisce la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Ligiria Sonia Viale che, “con il pensiero rivolto alle 43 vittime del 14 agosto scorso”, ha quesa mattina assistito alla demolizione delle pile 10 e 11. Viale si è poi recata presso uno dei centri di accoglienza, al PalaFiumara dove ha incontrato il medico e gli infermieri del presidio di guardia medica e i volontari delle pubbliche assistenze Anpas, della Croce Rossa e delle Misericordie, impegnati anche ieri per trasportate le persone fragili negli alberghi e nelle Rsa, a seconda delle condizioni di salute di ciascuno. “Voglio ringraziare tutto il personale sanitario e i volontari che hanno lavorato per consentire che le operazioni odierne si svolgessero garantendo la salute dei cittadini”, ha concluso Viale.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Clicca l'offerta

In promozione. Tempo di decorare! Luci e decorazioni natalizie per il tuo albero e la tua casa

Clicca le offerte

Speciale tesori Nascosti. Non pensavi di trovarlo su Amazon? Offerte imperdibili: scoprite marchi e prodotti di qualità a prezzi ottimi (valido fino al 12 novembre 2019)

Ultima revisione articolo: