Genova. un progetto educativo per gli adolescenti del Cep

Savona / Genova. Lunedì a Genova la presentazione del progetto educativo per gli adolescenti del Cep. Lunedì 27 maggio, alle h.17.15 in villa Sauli Podestà (via Prà, 70), verrà presentato il progetto “Give teens a Chance. La scuola al centro della periferia”. Il progetto, attivo da settembre 2018 nel quartiere del Cep – il “Centro di edilizia popolare” (l’unità urbanistica Ca’ Nuova): la periferia in cui si concentrano le più serie situazioni di disagio socioeconomico di Genova – è stato selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e finanzia le iniziative di un partenariato ampio (Istituto Comprensivo “Voltri 2”, Comune di Genova, Ufficio Scolastico Regionale, Comunità di Sant’Egidio, istituto Bergese, liceo Lanfranconi, parrocchia Maria Madre del Buon Consiglio, Università Cattolica, Fondazione Carige, Fondazione Palazzo Ducale, Istituto Italiano di Valutazione). “Give teens a chance” nasce dal lavoro della scuola del quartiere, su cui si riversano tante delle contraddizioni di queste periferie popolari e dal decennale impegno volontario della Comunità di Sant’Egidio: è rivolto agli adolescenti del Cep, alle loro famiglie, ai giovani che sono fuoriusciti dai percorsi formativi e non sono ma entrati in quelli lavorativi. “Give teens a chance” permetterà, in questi tre anni, di potenziare gli strumenti educativi della scuola e delle altre agenzie educative del quartiere, ma ha anche l’ambizione di elaborare un modello di intervento socioeducativo per gli istituti di istruzione che intervengono su contesti periferici e di grave povertà educativa.


Oltre alle autorità e alle istituzioni (l’Assessore Comunale alle Pari opportunità e ai Diritti Arianna Viscogliosi; il presidente del Municipio VII Ponente Claudio Chiarotti; il presidente del Tribunale dei Minorenni Luca Villa e il procuratore Tiziana Paolillo; il Consigliere di amministrazione di Fondazione Carige, avv. Marta Rocco, anche in rappresentanza dell’Impresa sociale Con i Bambini, soggetto attuatore del Fondo per il contrasto della Povertà Educativa Minorile; l’Ufficio Scolastico Regionale) interverranno Genzianella Foresti (Dirigente Scolastico dell’I.C. Voltri 2, soggetto responsabile del progetto), Andrea Traverso (docente di Progettazione e Valutazione Educativa all’Università di Genova), Sergio Casali (responsabile operativo del progetto), Maria Maddalena Capellino (Libera Università di Anghiari). Modererà Antonio Zagarese, giornalista del TgR. A conclusione dell’incontro, verrà offerto un aperitivo preparato dagli studenti dell’istituto alberghiero Bergese. Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org.

Ultima revisione articolo: