Ceriale, un nuovo progetto ambientale per i bambini del S. Natale

Ceriale. Sensibilizzazione ambientale. È stato inaugurato il nuovo progetto “Ceriale per i bambini del Santo Natale”, realizzato dall’Assessorato e Servizio Ambiente comunale, in collaborazione e sinergia con l’associazione Bagni Marini di Ceriale, in particolare gli stabilimenti balneari “Bagni Ceriale” e “Bagni Non È Rimini”.

A dirigere la struttura da quasi 25 anni è Suor Valeria Pistore, religiosa di 72 anni: negli anni Ottanta è stata la fondatrice della Casa Alloggio del Santo di Natale, nata prima come colonia estiva, in seguito diventata centro diurno di supporto per mamme sole e infine a partire dal 1994 comunità protetta per ragazzi affidati dal Tribunale dei Minori di Genova. Ospita bambini tra i 3 e 13 anni. “Abbiamo incontrato i nostri piccoli amici del S. Natale, le suore ed il loro staff, in spiaggia, e per quanto le condizioni meteo non fossero delle migliori, il “team forza-cuore” ha trascorso un pomeriggio solare e radioso” afferma l’assessore all’ambiente Eugenio Maineri. Alle ore 20 dello scorso 3 maggio, presso il bar-ristorante “Non è Rimini” di Marika Cavallino, si è svolta la cena di inaugurazione. Alla festa ha partecipato il sindaco Luigi Romano (l’assessore all’ambiente Eugenio Maineri era impegnato a Roma per il ritiro della Bandiera Blu), Giovanna Plicato del Servizio Ambiente, il “team forza-cuore”, il presidente ed alcune rappresentanze dell’associazione Bagni Marini di Ceriale, una rappresentanza del gruppo volontarie con la Sig.ra Iose Ascoli (“Asta del Dolce & Salato” del 22 e 25 aprile scorso). L’assessore comunale Eugenio Maineri ringrazia «della collaborazione ricevuta per i piccoli amici, le suore e tutto lo staff della comunità alloggio cerialese, oltre al sindaco e tutta l’amministrazione comunale per aver offerto la cena, per l’ospitalità e la generosità dei Bagni “Non È Rimini” di Isa Mara Gallizia e del bar-ristorante “Non è Rimini” di Marika Cavallino, il panificio F.lli Papa di Ceriale per aver offerto la torta (intitolata al progetto), “Rosi e Sabrina” per il truccabimbi ed il Sig. De Toma -Conad Margherita di Ceriale – per il cioccolato e le uova pasquali per i bambini. Durante la cena sono stati raccolti 270 euro».

In precedenza il personale del Servizio Ambiente con le titolari degli stabilimenti balneari interessati sono andate a presentare il nuovo progetto ai bambini alloggiati: attività di educazione ambientale, Festa della Bandiera Verde, Ceriale Bandiera Blu, snorkeling, biologi, “tra mare, alberi e boschi” con un naturalista ed un agronomo, oltre a laboratori di riciclo e riuso. “L’accoglienza, le emozioni e l’ovazione di tutti noi insieme sono stati forti ed intense. Dopo la presentazione abbiamo fatto la merenda insieme ed abbiamo donato ai nostri piccoli amici un mappamondo con realtà aumentata: una nuova dimensione aggiunta al gioco, al fine di arricchire l’esperienza di apprendimento con fantasia e interattività, un viaggio nel tempo e nello spazio-terra” aggiunge Maineri. L’assessore cerialese ha espresso, a nome proprio e di tutta l’amministrazione comunale, l’onore ed il piacere di interagire con i piccoli amici anche durante la prossima estate, “al fine di condividere il nostro territorio, conoscerci e giocare insieme”. «Infine, ancora grazie a tutta la comunità alloggio “SS. Natale” di Ceriale, la quale ha esaudito e reso possibile il progetto, regalando una magica esperienza al “team forza-cuore”, nato per supportare l’iniziativa. L’assessore all’ambiente e tutta l’amministrazione comunale, con il personale dell’Area Urbanistica, Edilizia, Demanio e Ambiente, esprimono il più vivo apprezzamento e ringraziamento a tutti gli stabilimenti balneari aderenti, operatori economici e non, ai cittadini e turisti, che collaborano e contribuiscono al programma ambientale.». (Comunicato Stampa)