Lunardon e De Vincenzi, crisi della filiera delle rinfuse nel savonese

Savona / Genova. “La Giunta regionale convochi tempestivamente il tavolo sulla crisi della filiera delle rinfuse della provincia di Savona, come chiesto nei giorni scorsi dai sindacati” dichiarano i consiglieri regionali del Partito Democratico Giovanni Lunardon e Luigi De Vincenzi, che sulla vicenda hanno appena depositato un’interrogazione. “Parliamo di una crisi che riguarda oltre 600 dipendenti divisi in tre società: Italiana Coke, Funivie Spa e Terminal Alti Fondali Savona – spiegano i due esponenti del Pd – L’intero comparto sta attraversando una situazione di forte difficoltà economico-finanziaria che rischia di provocare l’ennesimo problema occupazionale in un territorio (quello savonese) già interessato da crisi industriali importanti.”

RobertoMichels

“Lo scorso 3 maggio – continuano Lunardon e De Vincenzi – le organizzazioni sindacali hanno richiesto al Presidente della Regione un incontro urgente con le aziende, i soggetti istituzionali interessati per richiedere ai Ministeri competenti (MISE e MIT) un rapido intervento a salvaguardia delle tre imprese e dei posti di lavoro a rischio, anche attraverso l’utilizzo dell’accordo di programma sottoscritto a seguito del riconoscimento, per il savonese, dello status di area di crisi industriale complessa. A questo punto chiediamo alla Giunta ligure non solo di convocare al più presto questo tavolo, ma anche quali interventi intenda mettere in campo per scongiurare quest’ennesima crisi occupazionale a Savona”.

Ultima revisione articolo: