Osservatorio Turistico Regionale: rinnovata convenzione tra Regione Liguria e sistema camerale ligure

Savona / Genova. È stato rinnovato con delibera di Giunta l’Accordo tra Regione Liguria e Camere di Commercio della Liguria per la gestione, l’organizzazione e il finanziamento dell’Osservatorio Turistico Regionale. A partire dal 2008, anno della sua istituzione, l’Osservatorio ha conseguito risultati più che positivi nella sua attività di favorire una sempre maggiore diffusione delle informazioni relative ai flussi turistici in Liguria e di effettuare analisi e ricerche finalizzate ad avere un quadro aggiornato dell’andamento turistico ligure e del posizionamento della Liguria rispetto ai mercati della domanda, fornendo così agli enti finanziatori, nonché a soggetti pubblici e privati interessati, importanti elementi a supporto delle scelte e degli indirizzi di programmazione. La Regione e il Sistema camerale ligure, pertanto, reputano opportuno rinnovare il rapporto di collaborazione, scaduto il 31 dicembre 2018, riguardante l’Osservatorio turistico, attraverso la stipula di una nuova Convezione.

Secondo quanto previsto dall’Accordo, ricorda il consigliere Angelo Vaccarezza, presidente del Gruppo regionale di Forza Italia, “la Regione si impegna a: fornire all’Osservatorio tutti i dati e le informazioni in proprio possesso attinenti il comparto turistico; garantire l’opportuno raccordo tra l’Osservatorio e il sistema informatico – informativo turistico regionale; pubblicare le ricerche prodotte dall’Osservatorio sul portale regionale; agevolare le necessarie interrelazioni tra l’Osservatorio, gli Enti locali, le altre Regioni e le Province autonome, le Amministrazioni centrali competenti in materia di turismo, gli organi della Commissione Europea e tutti i soggetti istituzionali a vario titolo coinvolti nelle dinamiche del settore; fornire gli apporti finanziari annuali di propria pertinenza”.

Il Sistema camerale, invece, si impegna a realizzare le specifiche attività previste dalla Convenzione, a garantire l’opportuno raccordo tra l’Osservatorio, il Sistema Statistico Regionale, l’Istituto Nazionale di Statistica, l’Università degli Studi di Genova e gli Osservatori nazionali e regionali, a collaborare attivamente, al fine della raccolta dei dati statistici concernenti il comparto, con tutti i soggetti pubblici e privati interessati, amettere a disposizione dell’Osservatorio banche dati, informazioni, indagini di settore e studi di proprietà e ad assicurare le necessarie interrelazioni con il mondo delle imprese. La nuova Convenzione avrà una durata di tre anni, con scadenza al 31 dicembre 2021.