Turismo Albenga, nuovo IAT e NewPilgrimAge alla scoperta dell’Europa di San Martino

Progetto NewPilgrimAge

(effe) Albenga / Treviso. Un fine settimana dedicato alle prospettive dello sviluppo turistico della città. Sabato è stato inaugurato il nuovo Ufficio IAT presso la Torre di Palazzo Vecchio, nel Centro storico, che ora dunque completerà i servizi in parte offerti dall’“avamposto” in Piazza del Popolo presso il Caffè Letterario Ai Giardinetti, già sede dello Iat quando – prima delle nuove norme introdotte nel 2015 – il sistema degli uffici faceva ancora capo alla Provincia. Secondo le prime dichiarazioni del sindaco Giorgio Cangiano e dell’assessore al Turismo Alberto Passino, il punto in Piazza del Popolo “verrà mantenuto e sarà dotato nel 2019 di una postazione noleggio mountain bike, per incentivare il connubio outdoor e valorizzazione dei siti paesaggistici e archeologici di cui Albenga è ricca”, mentre il nuovo Iat al pian terreno di Palazzo Vecchio oltre alla funzione di accoglienza e “information desk” per i turisti svolgerà anche “l’attività di biglietteria e di prenotazione per le visite ai musei cittadini e siti archeologici ed eventi promossi dal Comune o dalla Fondazione G.M. Oddi”.

IAT

Come specifica l’appalto per l’affidamento del servizio nell’avviso pubblico diffuso dal Comune mercoledì scorso (27 marzo, con scadenza 11 aprile), «Nell’ambito della biglietteria dovrà essere attivo il servizio di information desk, presso il quale verranno fornite le informazioni, in lingua italiana e inglese e possibilmente anche in altre lingue straniere, riguardanti le esposizioni, i musei cittadini, le attrazioni presenti in città, nonché indicazioni su tariffe e facilitazioni previste e la fornitura di depliant e pubblicazioni a uso informativo e turistico. L’affidatario dovrà collaborare a iniziative proposte dalla Civica Amministrazione volte alla promozione e vendita di qualsiasi tipo di titoli di accesso»; le «modalità di gestione del servizio al pubblico dovranno comunque essere concordate con la Fondazione G.M. Oddi e con gli uffici comunali competenti in materia, anche in funzione di nuove esigenze o criticità che dovessero presentarsi». La gestione dello Iat, che sarà finanziato con con l’imposta di soggiorno, per il periodo 18 aprile 2019 / 29 settembre 2019 avrà un costo forse inferiore a € 22.620,00 più IVA, cifra indicata come “base di gara” dell’appalto (il quale sarà assegnato “con il “criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa” per il Comune).

Turismo “slow” e progetto transnazionale NewPilgrimAge

Vedi Slow Tourism, le nuove frontiere del turismo esperienziale ad Albenga

08 NewPilgrimAge Albenga a Treviso

Di sviluppo turistico, ambiente ed enogastronomia si è parlato, sempre sabato, in una tavola rotonda sullo “Slow Tourism” che si è tenuta in mattinata all’auditorium San Carlo prima dell’inaugurazione del nuovo Iat, mentre procede anche il progetto transnazionale NewPilgrimAge, incentrato “sulla figura di San Martino e sulla sua eredità spirituale e morale come volano per lo sviluppo locale”: una delegazione ingauna guidata da Riccardo Badino (direttore della Fondazione Oddi), Alessandro Colonna (presidente della Fondazione Oddi), dal funzionario comunale Davide Geddo e dal pellegrin/camminatore” Sergio Giusto ha infatti partecipato, in rappresentanza di Albenga, alla due giorni “Alla scoperta dell’Europa di San Martino: un percorso tra storia, cultura e tradizioni” che si è tenuta a Treviso, dove si è svolto anche il 4° Meeting Transnazionale dei partner di progetto e, presso la Camera di commercio, il convegno “Cammini e percorsi in rete. Quale futuro per l’Europa di San Martino?”.

01 NewPilgrimAge Albenga a Treviso

Il meeting di Treviso organizzato dall’Unpli Veneto, precisa una nota del Comune, “ha definito le pilot actions e determinato le fasi di elaborazione della roadmap di lunga visione” che costituirà uno dei lasciti più importanti del progetto. “Il complesso sistema delle pilot actions messo in campo da Albenga è stato molto apprezzato e molte persone hanno preso contatto con Sergio Giusto e Riccardo Badino, rappresentanti degli idea holder di Albenga. Anche grazie a un percorso di giochi per bambini è stato ricreato all’interno della Camera di commercio di Treviso il percorso del cammino di San Martino. Un pubblico appassionato e partecipe ha interagito con lo stand di Albenga, indubbiamente tra i più apprezzati”. “Il sistema di pilot actions per il comune di Albenga prevede un’unica strategia che però si sviluppa tramite idee collegate ma insistenti su diverse aree di valorizzazione; nello specifico l’associazione culturale Il giardino letterario grazie al noto artista Sergio Giusto che affronterà l’impresa di effettuare a piedi la via di San Martino incontrando e scambiando tipicità di Albenga con i partner europei in un’ottica di cooperazione internazionale. Nel frattempo l’istituto di studi Liguri collezionerà selezionandoli e ordinandoli tutti i documenti relazionabili a San Martino su Albenga e dintorni”. Contestualmente Acli Savona in collaborazione con il prof Riccardo Badino, dirigente scolastico in pensione e presidente di Palazzo Oddo, prepareranno giochi, iniziative di scambio e coinvolgimento per le scuole. Alla conferenza di Treviso “si è espresso su Albenga lo stesso presidente della Via Sancti Martini ricordando l’importanza storica e documentata del Santo presso l’isola Gallinara. Il progetto di valorizzazione contiene aspetti seminali non trascurabili e avvia nuove possibilità di sviluppo e finanziamento. Il prossimo meeting sarà in Croazia a fine ottobre mentre è imminente l’impresa di Sergio Giusto che rappresenterà tutta la città”.