Promozione del distretto ligure della subacquea, verso protocollo d’intesa

Savona / Genova. È stato approvato dalla Giunta regionale lo schema del “Protocollo d’intesa per la promozione del sistema di Distretto Ligure della Subacquea” tra la Regione Liguria e tutti i soggetti pubblici e privati che vi vogliano aderire, contenente il “Progetto Distretto Ligure della Subacquea”. L’ambiente marino costiero ligure rappresenta una realtà estremamente diversificata e peculiare nel panorama mediterraneo, una presenza di ecosistemi complessi che è necessario tutelare e gestire in maniera efficace e sostenibile. La Liguria, inoltre, vanta una storia e una tradizione di prim’ordine nel campo dell’attività subacquea sia professionale che ricreativa.

Angelo Vaccarezza Regione Liguria 1

L’ambito della subacquea ligure, commenta il presidente in Regione del Gruppo Forza Italia, Angelo Vaccarezza, «riguarda sia attività produttive di attrezzature, con la presenza di aziende operanti a livello internazionale, sia la presenza di attività professionali e ricreative nel mondo dei servizi subacquei con indotti nel settore del turismo, della ricerca, dell’innovazione, della cultura e della tutela dell’ambiente. Per questi motivi è interesse della Regione Liguria tutelare e sviluppare la presenza dell’attività subacquea e del suo indotto socio-economico unitamente alla tutela e valorizzazione dell’ambiente e delle sue risorse: a tal fine l’attivazione di una rete di soggetti pubblici e privati a diverso titolo coinvolti e interessati può costituire uno strumento utile a raccogliere sia popolazioni di imprese e soggetti privati che soggetti pubblici in una logica di sistema territoriale. Il Protocollo d’intesa in questione, al quale possono aderire i diversi soggetti che ne condividano le finalità, rappresenta certamente uno strumento utile e idoneo ad avviare percorsi che approdino alla definizione e attuazione di progetti, iniziative e attività da concretizzare con le specifiche realtà interessate.»