Kronostagione, risate intelligenti con Maniaci d’Amore

 

di Alfredo Sgarlato – Doppio appuntamento a febbraio per la Kronostagione, con un doppio appuntamento con la compagnia Maniaci d’Amore, ovvero Luciana Maniaci e Francesco D’Amore, che presentano i loro primi due spettacoli “Il nostro amore schifo”, che abbiamo visto ieri sera, e “Biografia della peste”, in scena sabato prossimo 16 febbraio. Il loro terzo spettacolo, “Il desiderio segreto dei fossili”, è andato in scena a Terreni Creativi nell’agosto 2017 .

Sul palco, dove stanno un tavolo e alcune sedie, appare una ragazza, che si presenta esponendo la propria concezione della vita. Poi spunta un ragazzo: si innamorano, attraversano tutte le fasi della vita di coppia, fino alla mesta vecchiaia. Sin dalle prime battute si ride molto: il lavoro è molto divertente nella prima parte, esilarante la scena della presentazione del fidanzato alla famiglia, per poi farsi più pensoso nel finale. La coppia di autori e interpreti si è conosciuta alla scuola di scrittura Holden, ed ha nella stesura dei dialoghi il suo punto di forza. Il testo è fortemente realistico, ma per niente banale, grottesco e surreale fanno spesso capolino, scatenando le risate del pubblico, che alla fine della serata richiamerà più volte sul palco i protagonisti. In un’ora esatta è concentrata un’intera esistenza, con tutti i luoghi comuni sulla coppia e la famiglia sintetizzati in maniera geniale.

maniacidamore

La recitazione del duo è molto particolare, non danno mai l’idea di stare recitando, sebbene siano molto bravi ed espressivi nel volto e nei corpi, sembra davvero di cogliere le conversazioni di una coppia incontrata a una festa o al bar (o, per chi scrive, nello studio dello psicologo). Maniaci d’Amore si confermano come una delle realtà più interessanti sulla scena: molto giovani, mostrano già una maturità di scrittura e interpretazione notevole. I loro testi sono ben costruiti, i dialoghi brillanti, sanno divertire facendo riflettere su tematiche complesse, molto profonde sebbene inserite in contesti quotidiani. A questo punto la curiosità per lo spettacolo di sabato prossimo si fa fortissima.

*Foto cortesia di Kronoteatro