Per la campagna “Alassio ricicla” un’indagine a cura delle steward dell’Ambiente

Alassio. Un questionario per testare la percezione di residenti e turisti sui temi legati al senso civico e alla cura e salvaguardia del decoro urbano. Inizia una nuova campagna di comunicazione ambientale per gli studenti e le studentesse del corso di accoglienza turistica dell’alberghiero di Alassio. Dopo quella dello scorso anno per la difesa degli oceani dalla plastica, è la volta della promozione della raccolta differenziata. Grazie alla L.I.S.O di Villanova d’Albenga, azienda leader nel recupero degli oli e dei grassi alimentari esausti, gli steward consegneranno gratuitamente, a tutti quelli che si sottoporranno al questionario, la borsa ecologica che aiuta a fare correttamente la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani.

alassioricila1L’attività di comunicazione sarà svolta in collaborazione con la società consortile Alassio Ambiente e coinvolgerà attraverso un info point il centro storico e i maggiori supermercati della “Città del Muretto”. L’iniziativa si prefigge, attraverso l’omaggio della borsa a cittadini e turisti, di raccogliere informazioni su raccolta differenziata, criticità e punti di forza del sistema alassino, ed al contempo promuovere il corretto smaltimento dei rifiuti massimizzandone il riciclo.  Alla presentazione del questionario e della campagna di comunicazione i vertici della L.I.S.O, Domenico Bogliolo e Giuseppe Giannuzzi, gli assessori comunali all’ambiente Giacomo Battaglia e alle politiche scolastiche Fabio Macheda e il Comandante della Polizia Municipale Francesco Parrella.

Il progetto coinvolgerà le classi del corso accoglienza turistica e commerciale e sarà coordinato dai docenti Antonella Annitto, Giovanni Marello, Monica Barbera, Alessia Ferrua, Paolo Tavaroli e Franco Laureri, supportati dai tecnici di laboratorio Cristina Marcenaro e Italo Bellino. Il questionario è compilabile anche on line dalla pagina del Comune di Alassio.