Loano, giovane motociclista sospreso con marijuana: dovrà seguire un programma di riabilitazione

Polizia Municipale Loano

Loano. Durante lo svolgimento di alcuni controlli ordinari, sabato 2 febbraio gli agenti della pattuglia di “Sicurezza Urbana” della polizia municipale di Loano hanno fermato una moto condotta da un giovane. Sottoposto a controllo, il centauro è stato trovato in possesso di 14 grammi di marijuana. Per questo motivo, gli agenti hanno proceduto con il ritiro della patente ed il sequestro del ciclomotore. Al conducente del mezzo a due ruote è stata contestata anche la detenzione ad uso personale di sostanze stupefacenti (in base a quanto previsto dall’articolo 75 del decreto del presidente della Repubblica numero 309 del 1990) e perciò, oltre alle sanzioni previste dalla legge, dovrà seguire un programma terapeutico e socio-riabilitativo predisposto dal Sert dell’Asl2 savonese.

Pubblicità

“Questo episodio – spiega l’assessore alla polizia municipale Enrica Rocca – conferma come l’uso di stupefacenti sia sempre più diffuso tra i nostri giovani. È proprio per cercare di contrastare questo fenomeno che la nostra amministrazione, in collaborazione con l’Asl e le realtà del territorio, ha deciso di dare il via ad una serie di azioni mirate volte a prevenire e combattere l’uso e l’abuso di droghe ed alcolici (e anche del gioco d’azzardo) da parte dei ragazzi. In questo senso, qualche settimana fa si è tenuta una prima riunione del Tavolo della Sicurezza in cui esperti e terapeuti del Servizio per le Tossicodipendenze ci hanno aiutato a delineare il quadro del fenomeno nel nostro territorio. Un’altra riunione operativa è già in programma nell’immediato futuro”.