Aldo Ascolese in concerto per la Fionda: “Fabrizio è di tutti, ma nostro un po’ di più”

Albenga. Sarà Aldo Ascolese ad aprire ad Albenga i giorni della Fionda: il cantautore genovese sabato due marzo alle ore 17 si esibirà, accompagnato al pianoforte da Domenico Berta, nella suggestiva Chiesa sconsacrata di San Lorenzo (in piazza Rossi, nel centro storico) in “Fabrizio è di tutti, ma nostro un po’ di più”. Il titolo dell’ evento è spiegato dagli stessi organizzatori, i Fieui di caruggi: “Fabrizio è di tutti è un’affermazione di Dori Ghezzi, mentre la nostra aggiunta vuole significare che noi Liguri –inevitabilmente – lo sentiamo più nostro, come spiegheremo durante lo spettacolo”.

La manifestazione, realizzata in collaborazione con il Comune di Albenga, ha uno scopo totalmente benefico. Si possono infatti prenotare i posti (presso il Caffè Ai Giardinetti di piazza del Popolo) con un’offerta che sarà interamente destinata ad Ente o Associazione indicata da chi riceverà la Fionda di legno 2019. Aggiunge Gino Rapa, storico portavoce dei Fieui: “La presenza ad Albenga di Aldo Ascolese è molto importante. Si tratta di un grande musicista, dal cuore e dalla voce straordinari. È un poeta e come tale sa proporre in modo eccezionale la poesia di Fabrizio De André. Per questo gli siamo grati per avere scelto Albenga e la Fionda per questo suo concerto.”

La cerimonia di consegna del Premio Fionda di legno 2019, avrà luogo venerdì 22 marzo.