Giornata della memoria, “Minoranze e persecuzioni”: al Falcone di Loano intervento del prof. Giorgio Guido Fodor

Loano. Il giorno 28 gennaio dalle ore 10 il prof Giorgio Guido Fodor intratterrà per il secondo anno consecutivo gli allievi del Falcone. Docente di Economia prima presso l’Università di Milano, poi presso la prestigiosa Università degli studi di Trento dove collabora all’organizzazione del Festival dell’Economia, il prof. Fodor è esperto di aspetti economici e istituzionali del processo di integrazione economica europea e di analisi delle soluzioni giuridiche ed economiche per la crisi globale. Per il Centro di Alti Studi Umanistici di Trento si è concentrato sul ruolo della CEE/UE nell’assistenza allo sviluppo, con una particolare attenzione alla storia degli anni Settanta del Novecento.

RobertoMichels

La referente del progetto, prof.ssa Cristina Pitto, spiega che l’esimio docente nel suo intervento “Minoranze e persecuzioni” lunedì presenterà la realtà sociale ed economica degli anni Trenta e Quaranta del Novecento in Italia e in Liguria, con attenzione alla questione ebraica e alla condizioni di stranieri e apolidi nel periodo dell’emanazione delle leggi razziali in Italia, con un taglio personale e alla luce vivida dei ricordi famigliari, ma intervenendo anche su eventi più recenti, con puntuali confronti. Commenta il dirigente scolastico Ivana Mandraccia: “Il professor Fodor è persona di profonda cultura e al contempo di grande umanità. È un onore poterlo nuovamente ospitare per la Giornata della Memoria. Sono certa che i nostri allievi ne trarranno una magistrale lezione di vita vissuta nel segno dell’impegno e della passione per la conoscenza.”

Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO