Regione Liguria: Minuto di silenzio per l’operaio morto ieri all’Ansaldo

lutto

Genova / Regione Liguria. All’inizio della seduta, il presidente del Consiglio Alessandro Piana ha ricordato l’uomo morto ieri a lavoro nello stabilimento di Ansaldo Energia e ha chiesto all’Assemblea di osservare un minuto di silenzio.

«Ieri mattina un operaio di 42 anni, padre di due e bambini, è morto all’interno dello stabilimento di Ansaldo Energia, a Genova. Il nome di Eros Cinti si aggiunge a quello di decine di altri uomini che l’anno scorso, anche in Liguria, hanno perso la vita sul posto di lavoro. È l’ultima, inaccettabile tragedia – ha dichiarato il presidente – che richiede un serio e rigoroso approfondimento a livello nazionale sulla sicurezza nei cantieri, nelle attività portuali, negli insediamenti produttivi e una riflessione attenta e consapevole su quanto ancora occorre fare affinché si riducano ulteriormente i rischi: il lavoro deve rappresentare una sfida per realizzare le proprie aspirazioni, una fonte di reddito o, ancora, un’occasione di riscatto economico e sociale, ma non può e non deve trasformarsi in un luogo di pericolo e di morte. Esprimo – ha concluso – ai famigliari e ai compagni di lavoro di Eros Cinti il cordoglio di tutta l’Assemblea legislativa»

Ultima revisione articolo:


ALTRE NOTIZIE di OGGI