Kronostagione, la raffinata satira di Quotidiana.com

di Alfredo SgarlatoAlbenga. Terzo appuntamento per la dodicesima Kronostagione, con “Monopolista”, di e con Quotidiana.com, ovvero Paola Vannoni e Roberto Scappini, spettacolo co-prodotto con Kronoteatro. Il pubblico che affolla regolarmente lo Spazio Bruno e le serre di Terreni Creativi ha da tempo imparato a conoscere questa compagnia , che si distingue per il suo stile unico: gli attori, spesso immobili o con gesti minimi, porgono le battute quasi sottovoce, al punto che a volte qualche parola si perde, anche per le molte risate del pubblico.

I due interpreti stanno di fronte a un tavolo, giocano a Monopoli (gioco che, ci diranno poi, uno dei due adora e l’altro detesta), e il gioco è lo spunto del consueto fuoco di fila di battute e riflessioni. Il Monopoli come metafora non tanto della vita, che sarebbe troppo banale, ma di un sistema che ti vuole ricco e vincente, spietato e sfrontato. Si ride spesso, ma amaro, poiché molti sono i temi toccati dal duo, che con leggerezza sfida la politica, la metafisica, persino la morte (tema che non manca mai negli spettacoli di Quotidiana.com, persino nei più comici). È anzi interessante fare attenzione a quali argomenti fanno più ridere le varie persone presenti, chi il potere, chi la religione, chi il cinema: molte le citazioni cinematografiche, soprattutto da Kubrick.

Lo spettacolo è assolutamente minimale, niente musica, scenografia limitata al tavolo, pochi giochi di luce, tutto è lasciato al testo, in cui i personaggi sono intercambiabili, non hanno nome o storia, sono vestiti uguali, si alternano in vantaggio e svantaggio, uno dei due è più spietato e vincerà. Ma di tutto quello che manca non c’è bisogno, poiché la complessità del testo e lo stile peculiare della coppia bastano a riempire la scena, facendo sì che l’attenzione dello spettatore sia sempre altissima e il coinvolgimento forte.

Un lavoro molto interessante, a tratti un po’ ripetitivo, ma ciò è inevitabile data la natura circolare del gioco che dà lo spunto, Quotidiana.com ci mostra come si può e si deve far ridere su qualsiasi argomento, anche, e soprattutto, i più difficili. Il folto pubblico presente ha ancora una volta apprezzato la proposta. Prossimo, doppio, appuntamento con un’altra interessante compagnia, Maniaci d’Amore, il 9 e 16 febbraio.

*Foto di Luca dal Pia cortesia di Kronoteatro

[MEC id=”205869″]

Ultima revisione articolo: