Finale Ligure Viva, una raccolta firme sulle criticità alla viabilità finalese

Finale Ligure. Criticità alla viabilità finalese, con diretto riferimento alla situazione in via alla Pineta, Monticello e San Bernardino: il consigliere comunale di “Finale Ligure Viva” Sergio Colombo chiede al sindaco e all’amministrazione comunale interventi per ripristinare adeguate condizioni di sicurezza stradale.

“Dopo l’ondata di maltempo che si è abbattuta a fine ottobre scorso sul finalese, lungo via alla Pineta e via Amerigo Vespucci, i due collegamenti che portano a San Bernardino, persistono ai bordi della carreggiata ancora tanti tronchi, anche di grande fusto, tagliati e lasciati in logo in posizioni molto pericolose” afferma l’esponente del movimento civico finalese.

I residenti e coloro che possiedono seconde case si sono attivati per una raccolta firme, sostenuta dallo stesso consigliere comunale di Finale Ligure Viva, che sarà protocollata in Comune: “Tutti siamo molto preoccupati dal fatto che esiste un’unica via d’accesso per San Bernardino e Monticello: se succede qualche emergenza la zona rischia il totale isolamento, quindi abbiamo richiesto uno studio di fattibilità per valutare una viabilità alternativa” aggiunge Colombo.

“In certi punti la strada dimostra evidenti segni di cedimento e con le piogge consistenti, non essendoci un sistema di regimazione delle acque adeguato, si assiste ad un pericoloso sollevamento dei coperchi dei tombini con grave pericolo per le auto che transitano: una situazione inaccettabile. Per questo abbiamo sollecitato nella nostra lettera uno studio tecnico che possa portare a misure concrete per la zona. Non si vedono quasi mai gli operai a pulire la carreggiata e le cunette con un normale sfalcio, in una zona residenziale che merita invece maggiore attenzione e cura, in primis per la stessa sicurezza dei cittadini” conclude il consigliere Colombo.