Controlli in borghese per tutelare il decoro della città di Alassio

Alassio. Rifiuti, deiezioni canine e merci contraffatte: intensificazione dei controlli, anche con personale in abiti civili, da parte della Polizia Locale di Alassio” per tentare di arginare le cattive abitudini di chi, in spregio alle norme previste dal regolamento di Polizia Urbana, ha comportamenti non consoni al mantenimento del decoro in città”.

Nel mirino degli agenti soprattutto i padroni di cani indisciplinati che non raccolgono le deiezioni e concorrono quindi a sporcare marciapiedi, budelli e strade del centro storico, ma anche delle zone periferiche. “Notevole attenzione è stata posta anche al conferimento dei rifiuti, con controlli mirati al rispetto del contenuto delle due ordinanze sindacali ad oggi in vigore. Sempre d’attualità, poi, il tema del contrasto al commercio abusivo ed alla contraffazione: numerosi sono stati i sequestri durante le festività natalizie, con giocattoli e capi di abbigliamento tolti dal mercato illecito”.

“L’ultima attività di questo genere – riferisce Francesco Parrella, Comandante della Polizia Municipale – effettuata proprio da una pattuglia in borghese, è avvenuta nello scorso weekend quando gli agenti del comando di via Gastaldi hanno fermato un cittadino marocchino, regolarmente in Italia e residente in val Bormida, intento a vendere borse, portafogli, orologi e portamonete sulle passeggiate di ponente, molto frequentate grazie al clima mite. Al sequestro della merce è seguita una elevata sanzione amministrativa e il provvedimento del “Daspo urbano””.

I controlli proseguiranno, anche in borghese, con particolare attenzione nei fine settimana, che, grazie ad un clima benevolo, sono sempre caratterizzati da significativi flussi turistici. “L’attenzione non deve mai venire meno – commenta il sindaco di Alassio, Marco Melgrati – estate o inverno, Alassio deve porre in primo piano la sicurezza e il decoro urbano che costituiscono i presupposti di una città che ambisce ad un turismo di qualità. Con il Comandante Parrella stiamo lavorando in questo senso, con un presidio costante sul territorio”.

Ultima revisione articolo:


Accade ad Alassio - Altre notizie