Pista ciclabile di Andora in partenza: approvato il proggetto

Andora. Al via il primo tratto della pista ciclabile di Andora. Ovvero lo snodo di aggancio fra la stazione e il vecchio tracciato ferroviario. Con Delibera di Giunta Comunale n. 201 del 20.12.2018 è stato approvato il contratto di comodato d’uso per le aree necessarie all’opera e di proprietà di Rfi. A questo primo atto seguirà un futuro passaggio di proprietà, ma il comodato consente da subito di accelerare i tempi perché per il Comune di Andora era necessario avere la disponibilità delle aree entro la fine del 2018 per procedere con l’approvazione del progetto e non perdere la possibilità di investire i fondi a disposizione che rischiavano di andare perduti.

Già il giorno successivo alla firma del comodato dal parte del funzionario comunale, in data 21 dicembre la Giunta dell’Unione Valmerula e Montarosio ha approvato il progetto definitivo esecutivo necessario alla realizzazione del primo tratto della pista ciclabile dall’ex passaggio a livello all’ingresso lato mare della nuova stazione. A questa fase seguirà la veloce indizione del bando di gara che dovrà essere avviato entro il 31.12.2018 per l’aggiudicazione dei lavori, per un valore intorno ai 100 mila euro.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Mauro Demichelis. “Andora mette la prima pietra del nuovo tratto di pista ciclabile sul vecchio tracciato – ha detto Mauro Demichelis – Un primo atto che testimonia l’impegno con cui stiamo portando avanti tutte le fasi necessarie alla realizzazione della tratta panoramica e che il dialogo attuato da tempo con RFI sta portando risultati concreti. Non ci rassegniamo ai limiti di questo raddoppio. Stiamo lavorando per migliorare i servizi ai viaggiatori, riscontrando disponibilità da parte delle Ferrovie che come noi vogliono attuare la giusta valorizzazione delle aree del vecchio tracciato Ferroviario, con l’obbiettivo primario di dare visibilità e vitalità turistica ad Andora, a partire dalle zone dove passerà il tracciato

La firma del comodato era attesa da tempo, se si pensa che già a dicembre dello scorso anno il Comune di Andora aveva approvato lo studio di fattibilità dell’opera.