Viabilità, cronoprogramma S.P. 542 di Pontinvrea

Savona / Pontinvrea. “A seguito del sopralluogo dei tecnici della Provincia effettuato nel pomeriggio di ieri, 20 dicembre 2018, si è approfondito lo stato delle lavorazioni eseguite, nonché la programmazione di quelle previste e necessarie all’ultimazione dei lavori”, dichiara il Consigliere provinciale con delega alla viabilità Luana Isella.

Dall’intervento tecnico sono emerse “le seguenti condizioni che occorre rispettare rigorosamente”:
– entro le ore 18 di oggi 21 dicembre verrà completata la pavimentazione in stabilizzato della nuova sede stradale derivante dalla costruzione del nuovo ponte posto al km 22+030 in località “Teglia”;
– dal suddetto orario la strada sarà aperta al traffico senza limitazione di orario, a senso unico alternato con divieto di transito ai veicoli aventi massa superiore alle 6T e regolata da impianto semaforico: la viabilità nel by-pass sarà interdetta per motivi di sicurezza;
– tale condizione di viabilità verrà mantenuta fino alle ore 8:00 del giorno 27 dicembre 2018;
– nelle giornate del 27 e 28 dicembre 2018, l’impresa riprenderà i lavori di costruzione dei cordoli di delimitazione della carreggiata e quindi la viabilità, per motivi legati alla sicurezza sia al cantiere che agli utenti della strada, sarà permessa lungo il by-pass provvisorio solo nelle fasce orarie 06:-08:00, 12:15-13:30 e 17:00-18:00, come previsto nell’ordinanza n° 38/2018 emessa dal Comune di Stella;
– dalle ore 18:00 del giorno 28 dicembre 2018 verrà ripristinata la viabilità come prevista al punto 2 e cioè a senso unico alternato regolato da semaforo con limitazione di massa pari a 6T;
– alla ripresa dei lavori del giorno 02 gennaio 2019 si valuterà l’avanzamento del cantiere e si deciderà la viabilità più appropriata alle condizioni di sicurezza.

“Si evidenzia che durante i periodi, che vanno dal 21 al 27/12/2018 e dal 28 dicembre al 02 gennaio, la viabilità lungo il by-pass stradale sarà interdetta per motivi legati sia alla sicurezza dell’incolumità pubblica dovuta alle caratteristiche tecniche del tracciato provvisorio che all’incompatibilità viaria che si formerebbe nel punto di rientro nella sede stradale originaria. Voglio ricordare, inoltre, conclude il Consigliere Isella, che durante le lavorazioni, ai fini della sicurezza dei lavoratori, risulterà impossibile permettere il transito dei mezzi anche parzialmente sulla nuova sede stradale e l’utilizzo del by-pass potrà solo essere limitato agli orari previsti nell’ordinanza sindacale, in quanto permangono le criticità di interferenza dei rischi già ampiamente descritti nelle precedenti comunicazioni.”

Ultima revisione articolo: