Via libera al Bilancio di previsione del Consiglio regionale

Genova / Regione Liguria. Il Consiglio regionale ha approvato con 24 voti a favore e 2 contrari (Mov5Stelle) la proposta di deliberazione 94 (Piana, De Vincenzi, Muzio) “Bilancio di previsione del Consiglio regionale” Il Bilancio di Previsione del Consiglio regionale, che rappresenta circa lo 0,37 per cento dell’intero bilancio della Regione, anche per l’anno 2019 risulta, nella sostanza, identico al precedente bilancio di previsione predisposto per l’esercizio 2018 in quanto l’Assemblea non eroga servizi verso l’esterno “in senso attivo” ed il fabbisogno relativo al suo concreto funzionamento, nella sua quasi totalità, è predeterminato.

L’entità delle spese “svincolate”, cioè delle spese effettivamente discrezionali gestibili direttamente dall’Ufficio di Presidenza mediante provvedimenti di tipo amministrativo, rappresenta il 7,12 per cento, circa lo 0,37 del bilancio dell’Assemblea e rappresenta lo 0,026 per cento circa del bilancio della Regione.

I trasferimenti dal bilancio della Giunta regionale al Consiglio sono passati da 31 milioni e 700 mila euro del 2010 a 24 milioni 200 mila euro nel 2016 per rimanere invariati negli anni successivi, nonostante dal 2016 sia aumentato lo stanziamento per le spese di personale a causa degli accantonamenti obbligatori conseguenti ad arretrati contrattuali, relativi al triennio 2016-2018. Inoltre dall’esercizio 2019 è stato istituito un nuovo capitolo di accantonamento fondo rischi e spese legali, pari a 100 mila euro non previsto nei precedenti bilanci.

Il Fondo di riserva, che nel 2016 era al limite del minimo consentito, è stato aumentato dal 2017 di oltre 150 mila euro.