Approvato Piano dimensionamento della rete scolastica e offerta formativa 2019/2020

scuola

Genova / Regione Liguria. Con 22 voti a favore (Maggioranza di centro destra, Mov5Stelle, Rete a Sinistra e Liguri con Piata) e 5 astenuti (Pd), il Consiglio regionale oggi ha approvato il Piano dimensionamento della rete scolastica e piano dell’offerta formativa 2019/2020. Nella primavera scorsa è stato avviato un confronto interistituzionale fra le amministrazioni competenti e successivamente è stato convocato un incontro specifico del Comitato Regionale Istruzione e Formazione (CRIF), durante il quale sono state ribadite le modalità e le tempistiche della procedura. Le Province liguri e la Città Metropolitana di Genova, a seguito delle consultazioni effettuate nei territori di competenza e a conclusione dell’attività istruttoria, hanno adottato appositi provvedimenti. Il piano contiene, fra gli altri, alcuni interventi innovativi.

Contrasto allo spopolamento dell’entroterra
Il piano prevede, fra i tanti interventi, un’azione straordinaria in contrasto con lo spopolamento delle vallate interne e, in particolare, di quelle più svantaggiate nei collegamenti in coerenza con la strategia nazionale delle aree interne. Con questo obbiettivo sono istituite nuove sezioni distaccate nell’entroterra con l’apertura di una prima classe dei seguenti indirizzi di studio: 1) il Liceo Pertini di Genova attiva una sezione staccata presso il Comune di Torriglia (“Indirizzo Liceo delle scienze umane”); 2) l’I.P.S.I.S. Gaslini Meucci di Genova attiva una sezione staccata presso il Comune di Bargagli (Indirizzi “Servizi per la sanità e l’assistenza sociale” “Arti ausiliarie delle professioni sanitarie:odontotecnico” “Arti ausiliarie delle professioni sanitarie:ottico”); 3) l’.I.S.S. Natta/Deambrosis di Sestri Levante attiva una sezione staccata presso il Comune di Rezzoaglio (“indirizzo Liceo scientifico opzione scienze applicate”); 4) il liceo statale Viesseux di Imperia attivazione una sezione staccata presso il Comune di Pieve di Teco (IM) (“indirizzo Liceo scientifico”).

Altre misure del Piano

Attivazione di corsi serali — È prevista presso l’I.T.S. In Memoria Dei Morti Per La Patria di Chiavari l’attivazione di un corso serale “Costruzioni ambiente e territorio” dell’ordinamento tecnico, settore tecnologico e di un corso serale per l’indirizzo “Amministrazione finanza e marketing“ dell’ordinamento tecnico, settore economico. Presso lIS Polo Tecnologico Imperiese sarà attivato un corso serale “Servizi Commerciali” dell’ordinamento professionale, settore servizi.
Apertura di altre sezioni distaccate — Il Liceo Da Vigo – Nicoloso Da Recco di Recco e Rapallo apre una sezione distaccata dell’indirizzo linguistico a Chiavari
Potenziamento istruzione carceraria — L’I.I.S. “E. Ruffini – D. Aicardi” attiva presso la Casa Circondariale di Sanremo una sezione con l’indirizzo Enogastronomia e ospitalità alberghiera.
Moda, prima attivazione a livello regionale — Per la prima volta in Liguria è stato attivato un percorso tecnico sulla Moda alI’IIS Falcone di Loano.
Gestione delle acque e risanamento ambientale — Questo indirizzo, assegnato l’anno scorso in via sperimentale all’istituto Firpo-Buonarroti di Genova, verrà attivato anche presso l’IPSIS Gaslini Meucci in Valpolcevera.
Razionalizzazione della rete scolastica — I plessi dell’Istituto comprensivo di Portovenere sono suddivisi fra l’Istituto comprensivo 2 di Spezia e l’istituto comprensivo di Levanto.
Attivazione statale delle scuole comunali dell’infanzia a Spezia — Le scuole dell’Infanzia comunali Vicci, Vallelora e Melora passano alla competenza statale.