Spotorno, approvata la variazione al bilancio comunale

Spotorno. Tre milioni di euro di investimenti per il Comune di Spotorno. È stata approvata ieri sera dal Consiglio Comunale la quarta variazione al bilancio comunale, con alcune “novità importanti per la nostra comunità” spiega il sindaco Mattia Fiorini.

offertecooponline

La prima è l’applicazione delle due sentenze della Corte Costituzionale (n. 247/2017 e n. 101/2018) che permettono finalmente lo sblocco degli avanzi di amministrazione, risorse importanti rese inutilizzabili fin dal l’istituzione del famigerato patto di stabilità nel 2011. Ciò per il Comune di Spotorno si traduce nella immediata attivazione di importanti investimenti: sono stati finanziati infatti il secondo ed ultimo lotto dell’edificio del Nuovo Comune, ed il secondo ed ultimo lotto della terrazza a mare per complessivi 1.500.000€. Il Piano triennale delle opere pubbliche per il 2018 viene pertanto riformulato aggiungendo la parte finale di queste due importanti opere raggiungendo cosi la cifra di 2.895.000€ di investimenti.

Una cifra considerevole di risorse per gli investimenti deriva anche dall’attivazione di procedure di finanziamento extra comunali, come la riqualificazione del Molo Sant’Antonio finanziato per 125.000€ con fondi europei FEAMP per la pesca sostenibile ed il rifacimento degli impianti di illuminazione pubblica di via Francia, via Germania, via Belgio, via Toscana e vico Nicei finanziato con gli spazi verticali concessi dalla Regione Liguria. A questi si aggiungono il finanziamento di 105.000€ recentemente ottenuto dal Comune di Spotorno per il completo adeguamento sismico delle scuole medie, previsto dal piano triennale per il 2019 che porta il totale delle risorse investite a 3.000.000€.

La seconda novità, precisa il sindaco Mattia Fiorini, è «la totale copertura delle opere di ripristino dei danni della mareggiata a strutture pubbliche con risorse di bilancio (maggiori entrate e applicazione dell’avanzo), ciò consentirà di intervenire da subito (alcuni interventi sono già terminati, altri in fase di gara) per sanare i danni della mareggiata, in particolare dei moli al fine di tutelare le spiagge dalle prossime mareggiate. Le somme che ci verranno rimborsate dal Governo, speriamo abbastanza consistenti, verranno reinvestite per il miglioramento ed il rafforzamento delle strutture danneggiate (passeggiata a mare e moli) al fine di migliorare la resistenza del nostro territorio a questo tipo di eventi».

Le maggiori entrate delle sanzioni al Codice della Strada e dei parcometri infine consentiranno di attivare ulteriori progetti di manutenzione alle infrastrutture stradali e per la sicurezza urbana. Sono stati destinati circa 300.000 € di ulteriori risorse alla manutenzione stradale e circa 50.000€ per interventi volti alla sicurezza che si sommano al recente finanziamento ottenuto dal Ministero dell’Interno di 89.000 per il miglioramento del sistema di Videosorveglianza.

Ultima revisione articolo: