A Savona incontro con Ipol, l’Istituto Psicoanalitico di orientamento lacaniano

Savona. Lunedì 24 Settembre 2018 alle ore 18.00 l’Istituto Psicoanalitico di Orientamento Lacaniano (IPOL) di Torino organizza presso la libreria Ubik di Savona in Corso Italia l’incontro dal titolo “Che cosa si fa e come… all’istituto Ipol; presentazione della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia”. Docenti, collaboratori alla docenza e allievi dell’Istituto presentano il corso di formazione in psicoterapia ad orientamento lacaniano e dialogano con studenti universitari, psicologi e medici; saranno presenti Maria Bolgiani, Sergio Caretto, Silvia Morrone, Carla Olivetti e Norma Stalla.

RobertoMichels

L’Istituto Psicoanalitico di orientamento lacaniano (IPOL), è abilitato dal MIUR alla formazione in psicoterapia (D.M. 15.11.2011) e ha la sua sede nella città di Torino. Questo appuntamento che si terrà a Savona, anticipano gli organizzatori, «è rivolto in modo particolare a medici e psicologi interessati a una formazione in psicoterapia, ma anche a coloro che hanno un interesse per la psicoanalisi, è per l’Istituto IPOL occasione di presentazione delle sue molteplici attività di formazione e ricerca, che comprendono oltre all’abilitazione alla pratica della psicoterapia, anche la formazione, ricerca e diffusione del sapere psicoanalitico a un ampio pubblico, in dialogo con gli altri importanti ambiti del sapere. Il che cosa si fa e come all’Istituto IPOL vengono affrontati a partire dalla specificità dell’orientamento psicoanalitico lacaniano, per mettere in evidenza la logica che attraversa la tattica, la strategia e l’etica dell’insegnamento e della formazione in IPOL”.

“La psicoanalisi, con Freud, scopre l’esistenza di un sapere particolare, l’inconscio, che sta al cuore di ciascun soggetto. Un sapere sorprendente e inedito che produce anche effetti terapeutici. Lacan ripartirà dal solco aperto da Freud per rinnovare la psicoanalisi nel proprio tempo e farne una sua possibile trasmissione e formalizzazione grazie all’apporto degli altri discorsi: psicologia, filosofia, linguistica, logica, medicina». L’incontro, gratuito, è aperto alla cittadinanza.

Ultima revisione articolo: